Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 21 maggio – Prince of Persia li insabbia tutti

Dal 21 maggio – Prince of Persia li insabbia tutti

Anticipazione tanto attesa, il 19 maggio, soprattutto a seguito dell’enorme battage pubblicitario che ha accompagnato l’uscita del film, ispirato tra l’altro ad un famosissimo videogame, “Prince Of Persia: Le Sabbie Del Tempo“: Jake Gyllenhaal sarà il forzuto e coraggioso protagonista, ad accompagnarlo nella sua avventura Gemma Arterton, Ben Kingsley e Alfred Molina. Potrebbe fare gola agli amanti del fantasy e del suddetto videogioco. Potrebbe risultare ostico per tutti gli altri.

Il regista David R. Ellis tenta invece di sfruttare il successo del 3D con il ricordo di una saga orrorifica che sembrava finita nel dimenticatoio. È così che nasce “The Final Destination 3D“: si riprende il canovaccio dei precedenti capitoli della saga, premonizioni di morte che poi trovano effettiva attuazione, nonostante lo scetticismo dei poveri protagonisti. Scetticismo che si trasferisce direttamente allo spettatore, se non fosse che molto probabilmente ci sarà da divertirsi con gli effetti speciali.

Raoul Bova, Maria Grazia Cucinotta, Enrico Lo Verso, Franco Interlenghi e l’onnipresente Giancarlo Giannini sono i protagonisti de “La Bella Società“: due fratelli siciliani vanno a Torino per un’operazione agli occhi di uno dei due e fanno la conoscenza di una bella donna in qualche modo implicata nell’assassinio di un dirigente della Fiat per mano di un’organizzazione terroristica.
Si prevedono risvolti stucchevoli e sentimentali, anche se si spera in un buon approfondimento della tematica più giallistica della pellicola.

Di nuovo Raoul Bova, questa volta però con Elio Germano, Isabella Ragonese e Luca Zingaretti, per Daniele Lucchetti e il suo nuovo “La Nostra Vita“. Un operaio trentenne, rimasto vedovo con due figli, decide di sfogare il suo dolore in un’attività illegale. Ad aiutarlo ci saranno un fratello timido e impacciato, una sorella più matura e un pusher vicino di casa. Ma Elio Germano non si sarà stancato di fare il fratello di attori così bellocci? Prima Scamarcio, adesso Bova…

Il nuovo film di Kiarostami, “Copia Conforme” (“Copie Conforme”), con Juliette Binoche e William Shimmell, si presenta come una pellicola alquanto singolare. Uno scrittore inglese, in Italia per presentare il suo libro e per tenere una conferenza sul rapporto tra l’originale e la sua copia nel mondo dell’arte, fa la conoscenza di una gallerista francese. La donna decide di intavolare un gioco pericoloso: fingere che lui sia suo marito. Il problema è che poi sarà difficile distinguere la copia dall’originale. L’intreccio è quanto mai intrigante. I nomi del regista e dell’attrice protagonista fanno il resto.

Per finire abbiamo un thriller grottesco e surreale, “Chaotic Ana” con Manuela Vellès e Charlotte Rampling. Una pittrice diciottenne, in seguito ad una seduta d’ipnosi, scopre che nella sua anima albergano gli spiriti di molte donne vissute prima di lei, tutte morte all’età di 22 anni. Invece che toccare ferro o comprare degli amuleti portafortuna, la ragazza decide di combattere per la sua salvezza. Forse, invece, lo spettatore dovrà combattere con l’istinto di non andare a vederlo.

Scroll To Top