Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 22 maggio – Vincere l’Anticristo

Dal 22 maggio – Vincere l’Anticristo

Lars Von Trier rivela di averlo scritto per uscire da una depressione. Racconta di aver guardato gli horror giapponesi, in particolare “Ringu”. Spiega che la sua rappresentazione dei personaggi femminili è maturata, non più figure astratte ma veri esseri umani di carne.
Antichrist” è a Cannes. Tra le tante parole spese e forse sprecate sul film, meglio fissarsi ai pochi concetti strappati dalle maliziosamente scarne anticipazioni rilasciate della Zentropa, come “Nature Is Satan’s Church” o “That’s what fear is”.

Fiero compagno di concorso di “Antichrist” sulla Croisette è “Vincere” di Marco Bellocchio, opera che definire ambiziosa e ardita sarebbe un pigro eufemismo, ma il regista parmense è un di quegli autori che in casi del genere sa come suscitare curiosità piuttosto che preoccupazione. Filippo Timi interpreta Benito Mussolini, Giovanna Mezzogiorno è Ida Dalser, la donna che dal dittatore avrebbe avuto un bambino tenuto segreto e che fu internata in un manicomio, così come il figlio divenuto adulto. Figura nel cast anche Michela Cescon nel ruolo di Rachele Guidi Mussolini.

È stato invece proiettato al Festival di Roma “Taxi To The Dark Side“, documentario vincitore dell’Oscar e del Premio Ilaria Alpi: si indagano gli episodi di tortura avvenuti in Iraq, in Afghanistan e a Guantanamo per mano americana e si indaga in particolare sulla morte per percosse di un tassista afghano sospettato di attività terroristiche.

Puntano necessariamente molto più in basso, ma non è affatto scontato che sia un male, “Role Models“, commedia sulle imprevedibili conseguenze dei lavori socialmente utili con adolescenti problematici imposti a due amici e colleghi di lavoro per abuso di alcol, e “Una Notte Al Museo 2 – La Fuga” (“Night at the Museum 2: Battle of the Smithsonian”) che impegna il guardiano Ben Stiller in nuove, buffe avventure museali.

Scroll To Top