Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 24 aprile – Despereaux e Houdini ballano il Rocknrolla

Dal 24 aprile – Despereaux e Houdini ballano il Rocknrolla

Correlati

Sembra sia in corso una certa moda, piuttosto intrigante, di adattare romanzi per il grande schermo trasformandoli in film d’animazione: in attesa di “Coraline” arrivano in sala “Le Avventure Del Topino Despereaux” (“The Tale Of Despereaux”), tratto dal testo di Kate DiCamillo, scrittrice per ragazzi di Philadelphia; la pellicola è una coproduzione anglo-americana e inglesi sono infatti diversi degli attori impegnati nel doppiaggio originale, da Emma Watson a Robbie Coltrane, da Ciaran Hinds a Tracey Ullman affiancati dagli americani Dustin Hoffman, Matthew Broderick, Kevin Kline, William H. Macy, Stanley Tucci.

Benché appartenga ad un genere non propriamente infantile, privilegia un pubblico di giovanissimi anche “Earth – La Nostra Terra“, realizzato da Disney Nature, divisione docu-naturalistica della gloriosa casa madre, e in uscita proprio in concomitanza con la Giornata della Terra del 22 aprile; si tratta appunto di un documentario di 90 minuti che sceglie come protagonisti elefanti, orsi polari e balene. Non per tutti, forse, ma insolito e affascinante.

Approda poi finalmente in Italia, dopo ritardi infiniti, “Houdini” (“Death Defying Acts”) di Gillian Armstrong. Certo, non tutti sono appassionati di film in costume o di magia, e forse il cast che vede in scena Guy Pearce nel ruolo del celebre illusionista e la spiritista Catherine Zeta-Jones non possiede un appeal particolarmente potente, né si può dire che la regista goda in Italia di particolari fama e stima: confidiamo tuttavia nel buon cuore di qualche spettatore coraggioso che abbia conservato un certo affetto per i precedenti film della Armstrong.

E torna anche Guy Ritchie con “RocknRolla“, commedia d’azione con Gerard Butler, Tom Wilkinson e Thandie Newton: un gruppo d’attori molto british, il che è spesso, se non sempre, cosa molto buona; sul versante della commedia si apposta pure lo spagnolo Nacho J. Velilla col suo “Fuori Menù” (“Fuera De Carta”), storia di uno chef di successo che vede incrinarsi la sua vita tranquilla di omosessuale dichiarato dall’arrivo dei due figli, e l’italiano “Generazione Mille Euro” che si accoda, per tematiche e genere, a “Fuga Dal Call Center”, uscito proprio lo scorso fine settimana. Figura nel cast Francesca Inaudi.

I toni leggeri dominano infine anche in “Tulpan“, coproduzione euro-asiatica ambientata in Kazakistan sulle peripezie di un pastore, che tornato dal servizio militare, deve ingegnarsi a trovare una moglie. Curioso, se non altro.

Scroll To Top