Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 27 agosto – Il ripopolamento del cinema

Dal 27 agosto – Il ripopolamento del cinema

Ispirato alla famosa scalata dell’Eiger degli anni ’60, “North Face – Una Storia Vera“, narra le avventure di alcuni alpinisti che si apprestano al compimento dell’impresa, nonostante le avversità e l’arrivo di una giornalista legata sentimentalmente ad uno di loro. Il pericolo di noia e di “retoricismi” sentimentali e stucchevoli è dietro l’angolo.

James Franco, David Strathairn, Jeff Daniels, Paul Rudd e Jon Hamm sono i protagonist di “Urlo” (“Howl”), ispirato all’omonimo romanzo di Allen Ginsberg, che andò incontro a pesanti accuse di oscenità fino ad arrivare addirittura in tribunale. Un’occasione imperdibile per approfondire una figura alquanto emblematica e importante all’interno del movimento controculturale americano, oltre che per riflettere su temi quali la libertà d’espressione e i processi creativi di grandi poeti e scrittori.

Attesissimo il ritorno di François Ozon, regista francese molto amato dai cinefili, con “Il Rifugio” (“Le Refuge”), in cui una donna incinta perde il compagno che muore per overdose, ma decide di tenere il bambino e di rifugiarsi in una casa sul mare per allontanarsi da tutti coloro che sono contrari alla sua decisione. Qui viene raggiunta dal fratello del compagno che stabilirà con lei un legame molto intenso e particolare. A dispetto della canonicità della trama, ci aspettiamo davvero grandi cose.

Storia di un’altra vedova, “London River“, narra la vicenda di una donna che arriva a Londra in seguito all’attentato del 7 Luglio 2005 alla ricerca della figlia da cui non ha più notizie. Qui fa la conoscenza di Ousmane, un uomo francese arrivato nella capitale inglese alla ricerca di suo figlio. L’incontro tra i due farà scattare qualcosa che però stenterà a prendere forma a causa della paura dei giudizi altrui. Con la speranza che si riesca a trattare in maniera originale e non banale una particolare storia d’amore, non ci resta altro che sperare che venga ben distribuito.

Meno interessante sembra essere “La Polinesia È Sotto Casa“, ispirato al romanzo di Saverio Smeriglio, incentrato sull’avventura di Stefano, un manager infelice e insoddisfatto, che trova la strada per la felicità in seguito all’incontro con due surfisti capaci di aprirgli un mondo sconosciuto. Ad occhio e croce sembrerebbe il tipico film italiano costellato di stereotipi, ma il tema inedito ispirato al mondo del surf, potrebbe essere un motivo di apprezzamento.

Vi ricordate di Sally Hawkins, l’adorabile protagonista di “Happy Go Lucky”? È lei la protagonista di “Indovina Chi Sposa Sally” (“Happy Ever After”), classico film “matrimoniale” in cui due coppie di fidanzati che stanno per sposarsi per i motivi più disparati si scontrano durante il ricevimento tenuto nello stesso giorno e nello stesso luogo. Da questo momento niente più sarà così certo. Di sicuro non è certa la qualità della pellicola, anche se potrebbe trattarsi di una leggera e godibile screwball comedy rivisitata in chiave moderna.

La Strategia Degli Affetti” narra di un difficile rapporto padre-figlio, nel quale il primo pretende più ambizione dal secondo che, invece, non fa altro che assecondarlo pur non avendo la sua stessa visione della vita. A scombussolare il precario equilibrio difficilmente costruito tra i due arriva una terza figura che porterà alla luce i segreti nascosti di questa famiglia. Andando ad intuito, di segreti questa pellicola dovrebbe averne proprio pochi.

Scroll To Top