Home > Recensioni > Darius Rucker: Charleston, SC 1966
  • Darius Rucker: Charleston, SC 1966

    Darius Rucker

    Loudvision:
    Lettori:

Il buon vecchio whiskey

Il nuovo CD di Darius Rucker celebra fin dal titolo le radici del cantautore. Da sempre votato al roots rock ed al country, il buon Darius sforna un altra piccola gemma che ne riconferma caratura artistica e carisma.

Lo splendido vocione del country singer di colore ha dalla sua un timbro che potrebbe sciogliere un iceberg ed un’espressività che esalterebbe anche la lettura della lista della spesa.

Proprio per questo perle come “Whiskey And You”, “Thing I’d Never Do” o “We All Fall Down” nella loro semplicità compositiva diventano assoluti capolavori.
Insomma un disco rurale, di easy country da radio, di storie semplici ma proprio per questo vere e rese con maestria fuori dal comune.

Ecco un disco che può scaldare l’inverno. Basta la voce di Darius, matura, espressiva e calda come non mai come incentivo per fare proprio questo CD. Se poi piace il country con quelle bellissime ballad melodiche da sbornia un po’ triste e quelle chitarre sognanti, posso garantire che non si può assolutamente sbagliare con un piccolo gioiello come “Charleston, SC 1966″.
Grazie Darius.

Pro

Contro

Scroll To Top