Home > Rubriche > Eventi > David di Donatello 2017, presentate a Roma le candidature

David di Donatello 2017, presentate a Roma le candidature

Martedì 21 febbraio, in occasione della conferenza stampa di presentazione dei David di Donatello 2017, tenutasi nel cuore di Villa Borghese presso la Casa del Cinema di Roma, sono state annunciate da Francesco Castelnuovo e Gianni Canova le più importanti nomination dei film in gara.

Occhi puntati addosso su “Indivisibili” di Edoardo De Angelis e “La Pazza Gioia” di Paolo Virzì con ben 17 candidature ciascuno (qui l’elenco completo delle candidature).

La cerimonia di premiazione della 61ª edizione dei David di Donatello si terrà il prossimo 27 Marzo e sarà prodotta e trasmessa per il secondo anno consecutivo da SKY. La conduzione è affidata nuovamente ad Alessandro Cattelan che, in diretta dagli Studi De Paolis di Roma dalle 21.15 su Sky Cinema Uno HD, Sky Cinema David di Donatello HD, Sky Uno HD, Sky Arte HD e in chiaro su TV8, presenterà il meglio del cinema italiano.

Istanti di commozione da parte dei presenti, in particolare di Giuliano Montaldo, attuale Presidente ad interim dell’Accademia del Cinema Italiano nei confronti di Gian Luigi Rondi, l’illustre critico cinematografico che lo ha preceduto nella veste di questa importante carica.

Durante la conferenza, è stato posto l’accento  sia sulla novità di quest’anno con l’ingresso della categoria Migliore sceneggiatura adattata, sia sull’influenza che ha la kermesse sul pubblico, ricordando come i due film più premiati dello scorso anno, “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti e “Perfetti sconosciuti” di Paolo Gevovese, abbiano avuto un forte incremento di incassi ai box office italiani.

In attesa della serata conclusiva,  è stato svelato  il vincitore della categoria Miglior Cortometraggio, film atipico diviso in episodi, intitolato “A Casa Mia“, regia di Mario Piredda.

“Finitela di tirare giù le serrande, abbiamo già troppi supermercati e abbiamo pochi,  pochi cinema!”

                                                                                                                               (Giuliano Montaldo)

Scroll To Top