Home > Recensioni > Davide Ferrario: F
  • Davide Ferrario: F

    Davide Ferrario

    Data di uscita: 01-01-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Ennò eh

Classe 1981, Davide Ferrario non è il regista, anche se potreste pensarlo. No, non è lui.
Il nostro Davide Ferrario è lo stesso che partecipò al festival di Sanremo con gli FSC, che collaborò in veste di chitarrista con cantautori rilevanti quali Franco Battiato e Gianna Nannini, che l’anno scorso esordì con “F”.

Concentriamoci su quest’ultimo punto: un album contenente dodici brani nella lingua natìa, di cui un paio accompagnati dagli amici Lorenzo Palmieri (“Senza Una Ragione”) e Lele Battista (“Cercando Un Senso”).

Il genere è un pop celato da un indie di facciata, ma al contempo l’intimismo e la voglia di esprimere sensazioni lo collocano in una categoria difficile da definire a parole. Provateci voi.

Non si può dire che il baldo cantautore sia un mentecatto che non sa tenere in mano la chitarra né cantare. Anzi, Davide sa fare tutto e possiede la giusta perizia, peccato che metta in pratica in una maniera così scontata da far contorcere le budella.
Diciamo che lo giustificheremmo di più se fosse un cretino, ecco.

Pro

Contro

Scroll To Top