Home > Recensioni > Def Leppard: Mirror Ball
  • Def Leppard: Mirror Ball

    Def Leppard

    Data di uscita: 17-06-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Rock Rock

Album dal sapore particolare per il quintetto di Sheffield, che sceglie il 2011 per portare alla luce il live che racchiude il meglio delle performance sold out dell’ultima tournee.

Già dalla prima nota, “Mirror Ball” si presenta come tributo ad una carriera costellata di tante soddisfazioni, dimostrando che le piccole avversità aiutano a rialzarsi e ad essere più determinati di prima.
Come sempre, grande spazio è stato dato al loro più grande capolavoro, “Hysteria”, oltre a delle perle prese qua e là dai dischi più datati. Notevole come al solito la produzione, ma quello che lascia sbalorditi è sentirli suonare ancora oggi quasi come vent’anni fa.

Inserite il cd in macchina e sfrecciate in autostrada senza meta, l’importante è averli come colonna sonora. Provare per credere.

Doppio cd che sicuramente metterà tutti d’accordo, grazie alla scelta azzeccatissima della scaletta che copre interamente la discografia.

La sorpresa è la presenza di tre brani di nuova stesura che, in puro stile Def Leppard, riescono ad essere hard rock e coinvolgenti nello stesso tempo. Sperando che l’album nuovo possa vedere la luce molto presto, preghiamo affinché passino dall’Italia il prima possibile, facendoci divertire come cinque anni fa in quel del Gods Of Metal.

Nel frattempo consoliamoci con questo live, capace di riportarci a quando, più magri, vestivano glam e cantavano “Rock Rock till you drop, rock rock never stop”.

Pro

Contro

Scroll To Top