Home > Recensioni > Dente: Io Tra Noi
  • Dente: Io Tra Noi

    Dente

    Data di uscita: 11-10-2011

    Loudvision:
    Lettori:
    Vota anche tu

Correlati

Piacevoli melodie

Il quarto album del cantautore Dente, pseudonimo di Giuseppe Peveri, conferma ancora una volta come sia pieno di talento, sorprendendo sempre con il suo pop acustico, graffiante, a tratti ironico.

Sembra suonare con naturale distacco in ogni brano, portandoci con lui in un piacevole viaggio colmo di amore, gioia e spensieratezza, e facendoci entrare a piccoli passi nel suo mondo quotidiano: un immaginario semplice e trasognante, in cui la realtà viene vista attraverso gli occhi di un poeta.

Le canzoni si snodano tra il genio di Rino Gaetano e gli amori disperati di Alan Sorrenti, mentre intellettualmente ricorda Lucio Battisti, non rinunciando, però, a una propria linea stilistica.

Melodie piacevoli che portano a chiudere gli occhi per immergersi in un sogno meraviglioso.
Non si può dire che siano cambiati i temi: la descrizione della vita quotidiana piena di malinconia, delusioni e perdite, arriva a toccare l’anima e l’io interiore di chi ascolta facendo riaffiorare tanto i bei ricordi quanto quelli brutti, come spesso capita. Il tutto è accompagnato da un sound che dimostra un buon livello tecnico in un sorprendente miscuglio di suono elettronico e acustico molto coinvolgente.

Pro

Contro

Scroll To Top