Home > Recensioni > Dente: Io Tra Noi
  • Dente: Io Tra Noi

    Dente

    Data di uscita: 11-10-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Piacevoli melodie

Il quarto album del cantautore Dente, pseudonimo di Giuseppe Peveri, conferma ancora una volta come sia pieno di talento, sorprendendo sempre con il suo pop acustico, graffiante, a tratti ironico.

Sembra suonare con naturale distacco in ogni brano, portandoci con lui in un piacevole viaggio colmo di amore, gioia e spensieratezza, e facendoci entrare a piccoli passi nel suo mondo quotidiano: un immaginario semplice e trasognante, in cui la realtà viene vista attraverso gli occhi di un poeta.

Le canzoni si snodano tra il genio di Rino Gaetano e gli amori disperati di Alan Sorrenti, mentre intellettualmente ricorda Lucio Battisti, non rinunciando, però, a una propria linea stilistica.

Melodie piacevoli che portano a chiudere gli occhi per immergersi in un sogno meraviglioso.
Non si può dire che siano cambiati i temi: la descrizione della vita quotidiana piena di malinconia, delusioni e perdite, arriva a toccare l’anima e l’io interiore di chi ascolta facendo riaffiorare tanto i bei ricordi quanto quelli brutti, come spesso capita. Il tutto è accompagnato da un sound che dimostra un buon livello tecnico in un sorprendente miscuglio di suono elettronico e acustico molto coinvolgente.

Pro

Contro

Scroll To Top