Home > Recensioni > Der Blaue Reiter: Silencis
  • Der Blaue Reiter: Silencis

    Der Blaue Reiter

    Data di uscita: 01-05-2008

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Symphony… but no destruction

Nome tedesco ma passaporto spagnolo per questo progetto che vede coinvolti Sathorys Elenorth e Lady Nott, duo già noto nella scena “dark e dintorni” con il monicker di Narsilion. “Silencis” è invece il secondo parto del loro progetto parallelo, a nome Der Blaue Reiter, più orientato verso sonorità marziali e percussive – meno di quel che era lecito pensare – pur senza tralasciare una forte componente orchestrale (pianoforte e strumenti ad arco su tutti).
Purtroppo la sovrabbondanza di elementi non è automaticamente indice di un prodotto vario ed originale. Vero è che il “martial industrial”, la cui definizione è quanto mai labile e per certi versi ridicola, è un genere abbastanza canonizzato ma questo disco è fin troppo derivativo per ritagliarsi un suo spazio.

I Der Blaue Reiter suonano un po’ come dei Puissance in salsa gotica, spogliati dell’alone di follia nucleare degli svedesi, senza disdegnare una punta di sound in odor di Der Blutharsch o Predella Avant, negli slanci più percussivi, dei quali però non raggiungono la potenza. Le parti atmosferiche sorrette da archi e pianoforte, per quanto più personali, tendono ad essere dispersive e dare una sensazione di mancanza di organicità, frammentando l’ascolto.
Niente di formalmente sbagliato, non un disco inascoltabile, ma decisamente non un prodotto memorabile.

Scroll To Top