Home > Recensioni > dEUS: Keep You Close
  • dEUS: Keep You Close

    dEUS

    Loudvision:
    Lettori:

Evolution is the way

I dEUS sono una band belga attiva sin dal ’91 che, ogniqualvolta sforna un disco, mette d’accordo tutti sulla bontà della propria proposta. Un sound in continua evoluzione, perfettamente inquadrabile nel panorama art-rock, che disco dopo disco sorprende e convince.

Sì, dagli albori del nuovo millennio non sono mai riusciti ad eguagliare il loro apice artistico, ma forse ciò è dovuto proprio al continuo divenire del loro sound, e resta comunque il fatto che la qualità del loro rinnovarsi, spesso, trascende il giudizio del disco in sé.

Quando il processo risulta più interessante del prodotto, insomma, vuol dire che ci si trova davanti ad una grande band, una band che ha qualcosa da dire; una rarità al giorno d’oggi se pensiamo alla retromania che dilaga nel panorama musicale.

“Keep You Close” conferma l’ottimo stato di salute della band, nonostante sulle spalle i dEUS abbiano ben vent’anni di carriera. Gli arrangiamenti sono curatissimi, ogni suono è calcolato fino al minimo dettaglio, nulla insomma è lasciato al caso. Brani che potrebbero essere semplici pezzi indie-rock da ascolta, assimila e dimentica guadagnano una quantità di punti infiniti grazie alle splendide orchestrazioni che li sorreggono.
E nell’era in cui il mondo del pop preferisce affidarsi al lo-fi fa piacere sapere che ci sia ancora qualcuno che, forse anacronisticamente, riesca a conferire valore alla qualità sonora del prodotto.

Pro

Contro

Scroll To Top