Home > Rubriche > Eventi > Digital life 2014: Play col Romaeuropa Festival

Digital life 2014: Play col Romaeuropa Festival

C’è una mostra a Roma, che unisce musica, suoni, spettacoli e installazioni d’arte. Si chiama “Digital life 2014: Play”, fa parte del Romaeuropa Festival e si svolge a La Pelanda, all’interno del Museo Macro di Testaccio. E’ aperta dal 9 Ottobre al 30 Novembre, dalle 16:00 alle 22:00, lunedì escluso. Biglietto: 7 euro.

Vi è mai capitato di visitare una mostra e di annoiarvi dopo la prima sala? E avete mai assistito a un concerto, nel quale gli artisti non interagivano con il pubblico? Tutto questo non capiterà a “Digital life 2014: Play”. L’esposizione, arrivata alla V edizione, è stata presentata in presenza degli artisti, di Lidia Ravera, assessore alla cultura e alle politiche giovanili della Regione Lazio, Monique Veaute, Presidente della Fondazione Romauropa, e di altri rappresentanti delle istituzioni e della cultura. Come detto dagli stessi relatori, l’atteggiamento migliore per visitarla è quello dei bambini. Componenti essenziali, sono infatti il gioco e l’interazione con le installazioni. Molte sono attivate dai movimenti delle persone, che sono i veri protagonisti, nonchè musicisti delle opere. C’è ad esempio “Arpa di luce”, dell’italiano Pietro Perilli, dove un plexiglas stimola undici fasci di luce che ‘suonano’ come corde di una chitarra. Mi ha colpito molto anche “Tutti”, della polacca Zahra Poonawata. L’opera è costituita da speeker e amplificatori, che a seconda degli spostamenti del visitatore, producono suoni diversi e si muovono. Le 10 installazioni sono forse poche, ma vale la pena provarle tutte, più volte. Il prezzo del biglietto d’ingresso è inoltre giusto. Sono entrato bambino, e uscito felice.

Durante la mostra si svolgeranno vari eventi, che prolungheranno l’orario di chiusura. Sabato 11, Radio 2 trasmetterà in diretta dalle sale, poi il 17  e il 18 Le luci della centrale elettrica si esibiranno dal vivo, e nei giorni seguenti, ci saranno una serie di dj-set. Trovate il programma completo nel sito di Romaeuropa Festival.

 

Scroll To Top