Home > Recensioni > Dissection: Where Dead Angels Lie
  • Dissection: Where Dead Angels Lie

    Dissection

    Loudvision:
    Lettori:

Solo per il collezionista

Rilasciato inizialmente come una lussuosa edizione shaped limitata per il tour del 1996, “Where Dead Angels Lie” è semplicemente una raccolta di cover e demo registrati prima dell’uscita di “Storm Of The Light’s Bane” e presenti su compilation o versioni speciali per il mercato estero. Un’operazione commerciale per la quale non vale la pena spendere molte parole, le cover sono gradevoli, la demo version piacevole per fini storici e tutto il resto è solo trastullo da fan. Da prendere solo nella recente re-release accoppiato a “Storm Of The Light’s Bane” se non lo avete già, ed esclusivamente per fini “quantitativi”, anche perché il suddetto digipack è bello a vedersi fino a quando non si scruta nel dettaglio: non capiamo la scelta di ammorbidire il logo tridente e croce della band stampandolo al contrario, con due “6″ rivolti verso sinistra ed uno camuffato nel disegno. Sappiamo bene che si tratta di una band con certe “ideologie”, non è giusto nasconderlo e non ci si riesce certo solo cambiando un dettaglio grafico. Tornando a questo EP, la ormai mitica shaped version è diventata rara e ricercata, ed ha un buon valore per i collezionisti. Se mai vi capitasse l’occasione potrebbe essere l’unico motivo valido per prendere in considerazione questa uscita.

Scroll To Top