Home > Recensioni > Dove eravamo rimasti
  • Dove eravamo rimasti

    Diretto da Jonathan Demme

    Data di uscita: 10-09-2015

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Ancorata al suo sogno di sfondare come stella del rock con la sua band The Flash, Ricki (Meryl Streep) si ritrova a dover tornare precipitosamente nell’Indiana, chiamata dall’ex marito per consolare la figlia Julie (Mamie Gummer), devastata dall’inaspettato tradimento del marito e dall’imminente divorzio.

I tanti anni passati lontana dai figli rendono il ritorno di Ricki pieno di recriminazioni e spigolature, ma con i suoi modi da rocker vissuta e la sua morale ferma ai mirabolanti anni ’70, Ricki sembra persuasa a mettere una pezza alla propria rocambolesca fuga dai doveri coniugali e materni senza rinunciare al sogno.

Posto che Meryl Streep ormai davanti a una macchina da presa può fare qualunque cosa (anche la rocker con le trecce, la testa rasata e i discutibili tatuaggi) e sarebbe comunque un’irresistibile richiamo, vale la pena ricordare che stiamo parlando di una sceneggiatura di Diablo Cody (abitudinaria di personaggi carismatici ma in qualche modo disallineati) e della regia di Jonathan Demme (“Rachel sta per sposarsi”, “Philadelphia”, “Il Silenzio degli Innocenti”).

Purtroppo se Meryl Streep al solito va come un treno, sostenuta dalla tagliente performance della purtroppo sempre gregaria Mamie Gummer (figlia della Streep anche nella vita), gli altri due nomi non sono al top della forma e bloccano il film a un risicato, ulteriormente affossato da un finale così ottimista da risultare quasi imbarazzante.

Pro

Contro

Scroll To Top