Home > Recensioni > Dreaming 23: Bittersweet
  • Dreaming 23: Bittersweet

    Dreaming 23

    Loudvision:
    Lettori:

Sognatori senza barriere

Per chi crede che la Sardegna sia solo sole, mare e paesaggi mozzafiato c’è in arrivo una grossa sorpresa: i Dreaming 23, formazione emergente di Cagliari, hanno sfondato il primo muro dell’anonimato con la pubblicazione di questo “Bittersweet”, album d’esordio ma con già buoni numeri dalla sua parte.

Definiscono la loro musica ‘punk hardcore melodica’, ma potremmo accostare le loro sonorità a gruppi come i My Chemical Romance, o ai nostrani Peter Punk. Certamente non sono i nuovi Sex Pistols, ma offrono un giusto mezzo tra trasgressione e melodia.

Si sente che sono giovani e di belle speranze: possono crescere. Forse non saranno mai delle rockstar, ma di certo sono dei sognatori.

Pro

Contro

Scroll To Top