Home > Recensioni > Drive By Truckers: The Big To-Do
  • Drive By Truckers: The Big To-Do

    Drive By Truckers

    Data di uscita: 19-03-2010

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Il divorzio sì, ma non dalla musica

Nonostante l’abbandono della band alt-country da parte del chitarrista e songwriter Jason Isbell a causa della fine del matrimonio con la bassista Shonna Tucker, i sei musicisti di Athens (USA) intraprendono un nuovo viaggio nel tepore della campagna del Sud.

Le sette canzoni che compongono l’album proiettano l’ascoltatore nella calura ardente della Georgia, dove i giochi termodinamici materializzano miraggi di vita quotidiana. Dall’amore alla famiglia, fino alle tradizioni e alle condizioni sociali: le chitarre di Neff e Cooley mugolano disperate o ringhiano di rabbia, mentre la voce di Hood – da perfetto cowboy – descrive la realtà dalla sua prospettiva, sicuramente non contestabile in alcun modo.
Il risultato? Un ottavo album coi fiocchi.

Si dice che il settimo anno di matrimonio porti alla crisi della coppia. In questo caso la separazione tra due dei membri non ha fatto altro che giovare alla carriera dei rimanenti colleghi, che hanno dimostrato ancora una volta di saperci fare, sia dal punto di vista della tecnica sia sotto l’aspetto della stesura dei testi, mai in contraddizione tra loro.
Per chi non ha avuto la possibilità di esplorare le distese d’erba ed i campi di grano americani, ecco un itinerario unico nel suo genere.

Pro

Contro

Scroll To Top