Home > Report Live > È tempo di… Cristina Donà

È tempo di… Cristina Donà

In una gelida serata dicembrina il calore di Cristina Donà mi ha scaldato il cuore e le ossa, nonostante anche il locale fosse piuttosto freddo. Se le sirene esistono davvero devono sicuramente avere la voce incantatrice di Cristina, una voce calda, corposa e capace di melodiosi virtuosismi, una voce che si accompagna e fonde con una capacità interpretativa che ipnotizza e conquista l’anima.
Al Musicdrome di Milano Cristina Donà ha stregato i suoi fan con due ore di intensa musica inframmezzando le canzoni con siparietti che hanno piacevolmente portato alla luce anche le sue innegabili doti di intrattenitrice. Il concerto è iniziato con “Settembre”, la traccia che apre anche l’ultimo album di Cristina Donà “La Quinta Stagione”, un inizio delicato ma deciso, un inno alla volontà di resettare tutto e ricominciare da zero abbandonando i vecchi rancori, cicatrizzando le vecchie ferite e accettando la propria fragilità senza per questo rinunciare ad una gloriosa rinascita. Cristina Donà mi ha meravigliosamente condotto all’interno di “una vertigine che danza e ci porta al di là del tempo”, mi ha profondamente emozionato e ha confermato la sua meravigliosa capacità di raccontare la complessità dell’animo umano attraverso metafore leggere e delicate, che fluttuano nell’aria come profumati petali di rosa trascinati dal vento.
Un plauso speciale a tutto il gruppo, nessuno escluso: Piero Monterisi alla batteria e percussioni, Stefano Carrara al basso e tastiere, Lorenzo Corti e Francesco De Nigris alla chitarra elettrica, chitarra acustica e cori ed Emanuele Brignola al basso. Un team di musicisti eccezionali, la cui coesione ed empatia sono esplose in ogni singola nota.
Arrangiamenti curati nei minimi dettagli e una trascinante energia hanno accompagnato la voce di Cristina rendendola ancora più calda e intensa.
Il concerto si è concluso con un medley di successi internazionali reinterpetati magistralmente dalla Donà, un momento di pura magia e sperimentazione, le stesse che sicuramente hanno conquistato anche il suo produttore Peter Walsh (Simple Minds, Peter Gabriel, The Church).
Una doverosa menzione speciale anche a Fred, lo gnomo amico di Cristina, che ci ha piacevolmente intrattenuto con la sua abilità di trombettista…

Scroll To Top