Home > Zoom > È un mondo di uomini…

È un mondo di uomini…

La stella di Hokuto continua a brillare anche sotto le luci natalizie. L’edizione home video, edita dai tipi di Dolmen, contiene infatti curiosità che i veri fan della serie difficilmente potranno perdersi.
Ed è la Collector’s Edition a brillare in modo particolare. Mentre la versione base si ferma ai trailer, agli spot tv e alla schede dei personaggi, con in più i titoli di coda originali con tutti gli ideogrammi del caso, l’edizione per collezionisti contiene due dvd, il secondo dei quali è interamente dedicato agli extra.

Il più divertente è sicuramente “Dietro le quinte del doppiaggio”, in cui ritroviamo i principali doppiatori – tutti uomini – della pellicola, intenti a raccontarsi e a spiegare il lavoro svolto sui rispettivi personaggi doppiati, a partire da Lorenzo Scattorin, voce di Kenshiro. È lui a ricordare la serie tv degli anni Ottanta e il suo personale appassionarsi ad ogni nuovo episodio. E, della vecchia produzione, nel film rimane il carattere, compassato e statuario, del protagonista che lui ha dovuto rendere. Sono “frasi scolpite nella roccia”, invece, quelle del fratello di Ken, Raoul, doppiato da Dario Oppido, mentre Marco Balzarotti – voce, tra gli altri, di Marzio, il ragazzo di Sailor Moon – definisce Shu come un “personaggio compassionevole”, capace di sentimenti che magari non ci aspetta di trovare in un prodotto cinematografico come questo.

Per dare la voce allo spietato Sauzer, Re di Nanto e artefice dell’enorme mausoleo a forma di piramide, Diego Sabre, anch’egli protagonista di diverse serie animate targate Mediaset, ammette di aver dovuto cercare tra i suoi pensieri più torbidi per non rischiare di dare al personaggio anche una sola sfumatura dolce. È Ivo De Palma, doppiatore di Toki, a sottolineare poi l’importanza della mimica facciale e dei movimenti del corpo per riuscire ad interpretare al meglio personaggi totalmente artificiali come quelli di un’opera animata.

Nel capitolo intitolato “Making of” troviamo Tetsuo Hara, Buronson e Noubuhiko Horie – i primi due gli storici autori del fumetto originario, e l’altro il supervisore della sceneggiatura e della produzione del film – alle prese con il racconto dei retroscena della realizzazione del film, comprese litigate, sbornie prese al sushi-restaurant e successive riappacificazioni. È qui, per esempio, che Tetsuo Hara confessa di essere stato un bambino vittima dei coetanei e di aver maturato, per questo motivo, una vera e propria passione per gli uomini forti in grado di combattere. Ed è sempre qui che scopriamo che è sicuramente Buronson quello simpatico tra i due, e che fra di loro si chiamano “sensei”, ovvero “maestro”.

Il terzetto ritorna anche nell’extra intitolato “Interviste”, che si apre con alcune suggestive statue di ghiaccio degli eroi del film ai piedi della Tokyo Tower e prosegue con un’intervista collettiva – insieme anche al cantante Yoshizaki dei Crystal King – sul palco dell’emittente giapponese Hmv. “C’è un’intensa atmosfera maschile sul palco” dice sorridendo la conduttrice. La stessa atmosfera che ritroviamo con l’esibizione del cantante durante la serata organizzata in occasione della vigilia del completamento della pellicola.

Chiudono i ricchissimi extra di “Ken Il Guerriero – La Leggenda Di Hokuto” il video musicale del brano tema del film e una brevissima anteprima del secondo episodio “La Leggenda Di Julia”. Quanto basta, però, ad accendere il desiderio di non perdersi il seguito, da poco in dvd anche in Italia.

Scroll To Top