Home > Recensioni > Eels: Wonderful, Glorious
  • Eels: Wonderful, Glorious

    Eels

    Loudvision:
    Lettori:

L’instancabile Mr. E. di nuovo in scena

Gli Eels di Mr. E sono una delle band più prolifiche degli ultimi anni. Dal 2009 ad oggi sono usciti ben 4 album, compreso quest’ultimo “Wonderful, Glorious”, uscito addirittura in doppio disco con un CD2 ricco di bonus tracks e brani live (alcuni tratti da vecchi album). Una tanto grande prolificità potrebbe andare a scapito della qualità. Invece qui non è così: il livello dei brani in scaletta è sempre più che buono, seppur sono presenti ovviamente dei riempitivi che potevano essere evitati. Il tutto è un rock and roll molto basilare, con contaminazioni blues che si intersecano alla perfezione (“Kinda Fuzzy” ne è un esempio), che scorre in maniera molto leggera e convincente.

L’apertura, affidata a “Bombs Away”, è in pieno stile Eels, con una melodia tanto semplice quanto accattivante e coinvolgente. In “Peach Blossom” sembra di sentire i Black Keys più scanzonati, mentre la dolcezza di “On The Ropes” è quasi spiazzante tanto è delicata. Ogni tanto ci sono cambi di passo e rallentamenti in un disco tutto sommato molto veloce e tirato, rendendolo dunque piuttosto vario. Il punto forte è senza dubbio la parte melodica, ben studiata per rimanere impressa e colpire sin dal primo ascolto. Well done Mr. E..
Bentornato.

Pro

Contro

Scroll To Top