Home > Recensioni > Electric Light Orchestra : Mr. Blue Sky – The Very Best of Electric Light Orchestra
  • Electric Light Orchestra : Mr. Blue Sky – The Very Best of Electric Light Orchestra

    Electric Light Orchestra

    Data di uscita: 05-10-2012

    Loudvision:
    Lettori:

Navicelle anni Settanta

Oggi Birmingham è una città grigia, ma nel lontano 1970 la situazione era ben più cromatica: bazzicavano per gli studi di registrazione gli Electric Light Orchestra, fondati dal barbuto Jeff Lynne.

A distanza di anni luce la loro navicella spaziale fa ritorno sul pianeta Terra con una raccolta di successi cosmici che va a completare le rimembranze accatastate nel 2005 con “All Over The World”.
L’artwork non è cambiato di molto, il contenuto invece sì; sono infatti soltanto dodici i pezzi scelti per quest’ultimo Very Best Of, probabilmente per evitare di farla troppo lunga. L’importante è che sia rimasto intero lo stampo sinfonico/progressive del rock capace di risvegliare i non-più-giovani di quell’era.

La musica degli ELO rappresenta un caposaldo nel bel mezzo di tutta la psichedelia generatasi a partire dagli anni Sessanta, il che la rende rara e ben apprezzata da chi non vuole avere a che fare con alterazioni mentali.
“Mr. Blue Sky”, “Evil Woman”, “Livin’ Thing” e “Turn To Stone” sono un piccolo invito a dedicarsi nuovamente all’amico (ormai sessantaquattrenne) Jeff.

Pro

Contro

Scroll To Top