Home > Recensioni > Eminence: The God Of All Mistakes
  • Eminence: The God Of All Mistakes

    Eminence

    Data di uscita: 21-03-2008

    Loudvision:
    Lettori:

Troppo poco

Si aggiunge alla lista dei gruppi ombra del thrash (con influenze core) anche il nome dei brasiliani Eminence, band che, di fatto, nulla aggiunge a quanto già detto da formazioni più blasonate del settore. Infatti, per quanto questo “The God Of All Mistakes” sia indubbiamente un prodotto ben curato e comunque orecchiabile, si fa davvero troppo fatica a non effettuare degli ovvi collegamenti con quei Machine Head o quei Sepultura che, su determinate sonorità, ci hanno costruito sopra un impero. Come precedentemente affermato, siamo ben lontani da un prodotto scadente: ogni canzone rappresenta al meglio tutti gli intenti degli Eminence, con sfuriate tipicamente thrash e riff che pescano dal death-core più recente, ma questo non risulta sufficiente ad annoverare la band brasiliana tra i nomi “caldi” del genere.

Dispiace dirlo, ma nel panorama sempre più saturo di gruppi cloni di se stessi, gli Eminence devono decidere di prendere una direzione ben precisa e trovare un proprio stile, altrimenti il rischio che passino inosservati è davvero alto.

Scroll To Top