Home > Recensioni > Engrained: Anger, Roots & Rock’n’Roll
  • Engrained: Anger, Roots & Rock’n’Roll

    Engrained

    Loudvision:
    Lettori:

Rabbia, rutti e poco più

Fare il verso ai Motorhead è oramai la nuova moda del puro rock n’roll. Gli Engrained, attivi dal 1992, hanno pubblicato diversi mini cd, demo,split e mai un album intero. E così continuano con questo 5 tracce.

Ora, a prescindere dalla primordiale energia punk che sprigiona questa loro registrazione ed una certa gradevolezza del brano “Traitor”, cosa ci offre questo gruppo teutonico? Un cantato talmente sforzato ed abbaiante che sembra quasi comico, una produzione potente ed energica, dei cali di tempo e tono preoccupanti e poco più.

Basta a consigliare l’acquisto in un mercato saturo di prodotti rock di qualità ben più alta e durata ben maggiore? Ai posteri…

La SPV distribuisce un prodotto confezionato con i… fiocchi, infarcito di musica che andrebbe bene registrata su un due piste e dirottata nei circuiti indie, hardcore.
Punk monotono cantato dal cane di Lemmy e suonato con piglio rock n’ roll. A mio avviso qui tutto stona. E in qualche momento non è nemmeno una metafora.

Pro

Contro

Scroll To Top