Home > Recensioni > Esmen: Tutto È Bene Quel Che Finisce
  • Esmen: Tutto È Bene Quel Che Finisce

    Esmen

    Loudvision:
    Lettori:

Buoni frutti

Dopo un singolo e un EP, gli Esmen sono pronti per lanciare, in mezzo alle nostre voglie musicali fameliche, il loro primo album. Se non ci lasciamo confondere dalle sonorità più pop rock baustelliane, nelle altre track del disco possiamo trovare molto di più.

Non il solito album rock. “Tutto È Bene Quel Che Finisce” rappresenta la giusta via di mezzo tra il rock inglese e quello americano. Il risultato, a volte supportato dalle trombe a volte dai violini, si avvicina a quelle emozioni viscerali che gruppi come gli Elbow ci regalano da sempre.

Un album che sa crescere. Fin dalla prima canzone la sensazione di essere travolto non ti abbandona mai, cedendo solo a metà album e riprendendo vigore sul finire con la canzone “Un Desiderio Inutile” che rappresenta in pieno l’anima tormentata della band.
Alcune canzoni non convincono nella pienezza del suono, un po’ acerbo. Ma i frutti sono sani e lasciano ben sperare per il momento della raccolta, quando i tempi saranno più maturi.
Nonostante alcuni difetti, CD da spremere più volte.

Pro

Contro

Scroll To Top