Home > Rubriche > Eventi > European Film Awards: quattro premi a “La grande bellezza”

European Film Awards: quattro premi a “La grande bellezza”

Il miglior film europeo del 2013 è “La grande bellezza“: ieri sera a Berlino la 26esima edizione degli European Film Awards ha visto il film di Paolo Sorrentino conquistare quattro premi importanti (qui l’elenco completo) lasciando completamente a mani vuote “La vita di Adèle” di Abdellatif Kechiche.

Oltre alla statuetta per il miglior film, “La grande bellezza” ha vinto per l’interpretazione di Toni Servillo (è il suo secondo EFA, dopo quello del 2008 per “Gomorra” e “Il Divo”), per la regia di Paolo Sorrentino (che non ha potuto essere presente perché impegnato in giuria al festival di Marrakech) e per il montaggio di Cristiano Travaglioli.

Sul palco dell’Haus der Berliner Festspiele si è poi riunita una bella delegazione spagnola — Elena Anaya, Carlos Areces, Raúl Arévalo, Javier Cámara, Rossy de Palma, Hugo Silva, Miguel Ángel Silvestre, Blanca Suárez, Paz Vega e Leonor Watling — per la consegna dello European Achievement in World Cinema Award a Pedro Almodóvar, mentre il premio alla carriera è andato a Catherine Deneuve.

François Ozon è stato premiato come miglior sceneggiatore per “Nella casa”, Veerle Baetens come protagonista femminile del belga “The Broken Circle Breakdown” (in Italia non è ancora uscito) e Ennio Morricone per la colonna sonora de “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore. “The Congress” di Ari Folman è miglior film animato e “The Act of Killing” di Joshua Oppenheimer (presente anche nella shortlist degli Oscar) miglior documentario.

Una cerimonia come al solito snella e piacevole — priva sia delle pesantezze dell’Academy sia degli impacci imbarazzanti dei nostri David — che da nomination un po’ banali, anche perché concentrate su pochissimi titoli, ha tirato fuori un verdetto tutto sommato interessante. Peccato però per Kechiche e soprattutto per Adèle Exarchopoulos, nemmeno candidata tra le migliori attrici. Chissà se andrà meglio oltreoceano. Intanto giovedì ci aspettano le nomination dei Golden Globes.

Scroll To Top