Home > Report Live > Fabi, Silvestri e Gazzè al Rock in Roma 2015, report live e scaletta

Fabi, Silvestri e Gazzè al Rock in Roma 2015, report live e scaletta

Ieri sera, 30 Luglio 2015, il palco del Rock In Roma ha ospitato il supergruppo Fabi, Silvestri e Gazzè.
I tre musicisti romani, amici ormai da molti anni, di ritorno da un viaggio in Sud Sudan hanno deciso di unire i loro talenti artistici in un progetto comune. Così nel 2014 è nato il loro album intitolato “Il Padrone della Festa”.

Il concerto è stato una grande festa con tantissimi invitati; infatti, l’ippodromo delle Capannelle di Roma era gremito di persone di ogni tipo venute in occasione dell’ultima data del tour del gruppo.
Alle 21:45, puntuali, fanno il loro ingresso sul palco Daniele Silvestri, Niccolò Fabi e Max Gazzè ed ogni artista è salutato con un caloroso applauso.
I primi brani sono eseguiti esclusivamente dai tre artisti, fedeli a come avevano iniziato qualche anno fa: chitarra, basso e pianoforte. Le note d’apertura sono quelle di “Alzo Le Mani” che i fan intonano sicuri cantando ogni singola strofa della canzone e portando le braccia al cielo durante il ritornello. A seguire, il loro primo estratto del Padrone della Festa: “Life Is Sweet” e poi “Syrio” brano della prima discografia di Gazzè.
I tre sul palco si alternano di ruolo come una squadra vincente che gioca insieme da anni. Ora canta Fabi, ora Gazzè e ora tutti insieme mentre Silvestri li accompagna col piano; ora un brano di Silvestri presentato da Fabi e così via.
Il concerto di questa sera sarà un evento speciale, è l’ultimo e per questo abbiamo chiamato degli amici speciali per l’occasione” annuncia Daniele Silvestri mentre fa ingresso la band, sorprendentemente composta da alcuni tra i grandi del panorama della musica italiana e romana in particolar modo; Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion alla chitarra, Roberto Angelini alle chitarre slide, il polistrumentista Dedo, Gianluca Misiti alle tastiere, Piero Monterisi alla batteria e Josè Ramon alle percussioni e alla tromba. Un vero e proprio super gruppo allargato.
Il concerto si anima sempre più con i brani del trio “L’amore Non Esiste” e “Come Mi Pare” accolti sempre con grande animo dal pubblico.
Gli artisti sul palco si divertono, parlano del loro passato e della gavetta musicale, tra un brano e l’altro si sorridono come dei vecchi amici che realizzano di essere riusciti nel loro sogno, insieme.
C’è ampio spazio anche per i brani delle singole discografie, arrangiati in modo tale da poter essere suonati da tutti e tre, senza che l’equilibrio venga mai a mancare. Tra i classici che incantano, raffinati e sensibili di Niccolò Fabi: “Una Buona Idea”, “Ricostruire” e “Lasciarsi un Giorno a Roma”. Con Max Gazzè ci si scatena di più e si balla sulle note di “Favola di Adamo ed Eva”, “Una musica Può Fare” e “Sotto Casa”; mentre con Daniele Silvestri si canta tutti insieme saltando, abbracciati o col pugno alzato in: “Salirò”, “Cohimbra” e “Testardo”.
I tre giocano con i loro brani creano un divertente medley unendo “Capelli” di Fabi, “Occhi da Orientale” di Silvestri e “Il Timido Ubriaco” di Gazzè.

Il concerto è proseguito per molte altre canzoni ancora ed è terminato tre ore dopo il primo accordo suonato dalla chitarra acustica di Fabi. I tre artisti sul palco sono stati i padroni della festa indiscussi: coinvolti, coinvolgenti, appassionati. Quando tutto sembrava finito, loro sono tornati per un bis e poi per un altro saluto e un’ultima foto ancora. Ogni secondo in più era un valido motivo per non abbandonare quel palco che, ne avessero avuto la possibilità, non avrebbero lasciato ancora per un altro po’ e noi con loro.
E il caso di sperare che dietro questo “addio” ci sia davvero un “arrivederci”.

La scaletta del concerto di Fabi, Silvestri e Gazzè al Rock in Roma 2015

fabi-silvestri-gazzè-scaletta-rock-in-roma-2015Alzo Le Mani
Life IsSweet
Sirio (MaxGazzè)
Una Buona Idea (Niccolò Fabi)
Il Flamenco della Doccia (Daniele Silvestri)
L’amore Non Esiste
Come Mi Pare
Ma Che Discorsi (Daniele Silvestri)
E’ non E’ (Niccolò Fabi)
Il Solito Sesso (MaxGazzè)
Vento D’Estate (Niccolò Fabi)
Il Mio Nemico (Daniele Silvestri)
L’avversario / Annina (Gazzè) / Rosso (Fabi) / L’uomo più furbo (Gazzè) / Dica (Fabi) / Le cose che abbiamo in comune (Silvestri)
Mentre Dormi (MaxGazzè)
Costruire (Niccolò Fabi)
L’Autostrada (Daniele Silvestri)
I Miei Capelli (Fabi)/Ochi Da Orientale (Silvestri)/ Il Timido Ubriaco (Gazzè)
Sposa (MaxGazzè)
Cara Valentina (MaxGazzè)
Il Negozio Di Antiquariato (niccolòFabi)
Testardo (Daniele Silvestri)
Favola di Adamo Ed Eva (MaxGazzè)
Lasciarsi Un Giorno A Roma (Niccolò Fabi)
Salirò (Daniele Silvestri)
Sornione (Daniele Silvestri)
Una Musica Può Fare (MaxGazzè)
Gino e L’alfetta (Daniele Silvestri)
Sotto Casa (MaxGazzè)
Cohimbra (Daniele Silvestri)
Il Padrone della Festa

Scroll To Top