Home > In Evidenza Home > FEFF22: Chasing Dream – Inseguendo il sogno

Correlati

Per il ritorno sulle scene dopo uno iato insolitamente lungo in una carriera prolifica come la sua, il regista cinese Johnnie To ha scelto Chasing Dream, in concorso al Far East Film Festival: una commedia sentimentale che si divide tra ring e palcoscenico, con tratti mélo e qualche sprazzo di musical.

Nelle parole dell’autore il film ambisce a “infondere coraggio ai giovani per inseguire i loro sogni e superare le difficoltà che possono incontrare sul proprio cammino, in modo da riuscire meglio nella vita”. Un augurio ambizioso che però non trova pieno riscontro nel lungometraggio.

Chasing Dream racconta infatti la storia di Tiger (Jacky Heung), un pugile diventato promettente lottatore di MMA – quando non lavora nell’organizzazione di recupero crediti del suo allenatore – e Cuckoo (Keru Wang), una bellissima ragazza col sogno di sfondare nel mondo dello spettacolo. Lei però è indebitata proprio con l’allenatore di Tiger, e quando irrompe nella vita di questo giovane dai modi spicci sembra non trovare in lui un alleato, anzi. Quando poi il buon cuore del ragazzo comincia a far capolino, tra i due si instaura un sodalizio pieno di promesse che li aiuta a inseguire i rispettivi sogni.

Jacky Heung chasing dream

Jacky Heung nel film Chasing Dream

Jacky Heung, un rampollo dell’industria cinematografica che proprio in Chasing Dream ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista, fatica un po’ nel dare sfumature al suo personaggio nei frangenti più drammatici, ma sfrutta appieno la formidabile fisicità in ogni momento, facendo di alcune scene di lotta delle sequenze davvero memorabili.

Assolutamente incantevole, invece, Keru Wang nel ruolo della giovane Cuckoo che sogna di conquistare il palco di un talent show per potersi confrontare con l’uomo che ha raggiunto la fama rubandole musica e futuro: l’attrice incarna un personaggio dalla sensualità appena tinta di ingenuità, che guarda il mondo con occhi sgranati ma sa sfoderare all’occasione il suo fascino, senza risultare mai troppo artefatta. Quando Cuckoo arriva sullo schermo ammalia immancabilmente lo spettatore.

Kery Wang in Chasing Dream

Kery Wang in una scena di Chasing Dream

Nell’insieme, però, il film non convince del tutto: dopo un esordio azzeccato, che incuriosisce tratteggiando un quadro vivido dei vari ambienti della società in cui vedremo muoversi i personaggi, la narrazione si fa ben presto più disordinata, con occasionali momenti di effervescenza che però mancano di poco il segno. È solo quando si ci si avvicina al riscatto finale che Chasing Dream sembra ritrovare la sua strada e spinge a fondo il pedale sulle emozioni, seppur con un filo di retorica. A quel punto, però, potreste essere ormai rimasti avvinti dalle vicende di Tiger e Cuckoo, e in tal caso qualche cliché nell’epilogo diventa un problema superabile.

Pro

Contro

Scroll To Top