Home > Recensioni > Festa del Cinema di Roma 2017 — Stronger
  • Festa del Cinema di Roma 2017 — Stronger

    Diretto da David Gordon Green

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

David Gordon Green, regista apprezzato principalmente per le sue commedie ma spesso tratte da storie vere, per “Stronger” si è prestato a una storia drammatica, sì, ma con nessuna intenzione di rinunciare alla sua ironia. Eppure sulla carta la storia non sembrava permetterlo. “Stronger” è tratto dalla omonima autobiografia di Jeff Bauman (in Italia per Piemme da gennaio), sopravvissuto e testimone oculare dell’attentato alla Maratona di Boston del 2013. Un tema ancora scottante negli Stati Uniti, specialmente riferito a un evento cosí recente, che pochi potrebbero approcciare con il tono ironico dell’attore e autore teatrale John Pollono, al suo primo lungometraggio.

Jeff Bauman (Jake Gyllenhaal), giovane ventiseienne, era presente sulla linea del traguardo della Maratona di Boston quando è esploso l’ordigno rudimentale che gli ha maciullato entrambe le gambe. Un uomo di origini costaricane, Carlos (Carlos Sanz), lo aiuta a raggiungere i soccorsi. In ospedale Jeff si rivela come l’unico testimone oculare capace di riconoscere l’attentatore Da quel momento in poi Jeff affronterà la sua vita da disabile ma allo stesso tempo dovrà gestire il circo mediatico che lo acclama da eroe, la famiglia che asseconda il clamore, e la sua vecchia fidanzata Erin (Tatiana Maslany) che torna a prendersi cura di lui.

Ogni occasione di affranto rifugge la retorica e dà occasione al sarcasmo ma senza rinunciare a commuovere. L’ironia è anche lo strumento per raccontare la difficoltà psicologica che il protagonista non mostra e di cui nessuno si accorge: il film diventa allora una riflessione sugli effetti del terrorismo sulle vittime dirette che ci viene sempre filtrato dalle cronache e dalla narrazione patriottica di politici e televisioni. Un punto d’interesse e di merito che non può vantare il film della scorsa stagione sugli stessi eventi, “Boston – Caccia all’uomo” di Peter Berg.

Pro

Contro

Scroll To Top