Home > Rubriche > Eventi > Festival di Sanremo 2020: la seconda serata

Festival di Sanremo 2020: la seconda serata

Correlati

La seconda serata del Festival di Sanremo n°70 inizia anche stasera con il compagno di avventure del conduttore artistico, Fiorello. Lo showman si traveste da padrona di casa di C’è posta per te: “Ieri avevo detto che se doveva funzionare l’abito di Don Matteo, mi sarei vestito da Maria De Filippi… e siccome non è andato bene ma… strabene…“, commenta. Amadeus ricorda commosso l’amico Fabrizio Frizzi (oggi è il giorno del compleanno). Una serata ricca di attimi divertenti e spensierati, niente a che vedere con quella di ieri. Abbiamo apprezzato di più le canzoni di questa sera, motivo per cui riportiamo molti più IN che OUT.

Sanremo 2020: in & out Nuove Proposte in gara

IN

Fasma “Per sentirmi Vivo”, VOTO 8
Orecchiabile, radiofonica. Finora la canzone più bella che abbiamo ascoltato tra le Nuove Proposte. Potenzialmente potrebbe vincere. (Passa il turno stasera).

Martinelli e Luna “Il gigante d’acciaio”, VOTO 7
La sfida con Fasma era difficile nonostante la canzone fosse frizzante e niente male. Ma purtroppo le dobbiamo salutare.

OUT

Marco Sentieri “Billy blu“, VOTO 4
Sembra il Simone Cristicchi e Fabrizio Moro dei poveri. Il brano non riesce a convincerci, troppo spento per i nostri gusti. (Eppure, colpo di scena passa il turno).

Matteo Faustini “Nel bene e nel male“, VOTO 6
Canzone caruccia, ma l’interpretazione è terribile. Peccato, dai Matte’ nel bene e nel male… vai a casa. 

Sanremo 2020: in & out dei 12 Big in gara

IN

Piero Pelù, Gigante, VOTO 7  E MEZZO
Inguaribilmente Pelù. Ha mantenuto fede portando la sua stravaganza sul palco dell’Ariston, non osando nemmeno cambiare look. Grande Pierone.

Levante, Tikibombom, VOTO 8+
Che dire, Levante è una rivelazione. Non sembrava per niente la prima volta sul palco dell’Ariston, ma un suo normalissimo live. Non le manca veramente nulla, lo stile c’è, il look anche (top e gonna rosa confetto), tanta classe e voce. Potenzialmente vincitrice, è una canzone che resta impressa.

Enrico Nigiotti, Baciami adesso, VOTO 7
Baciami adesso… che dire, se ce lo chiedi così, non ci tireremo indietro. Enrico è come il vino, ed il tempo gli è amico e ogni anno migliora.

Tosca, Ho amato tutto, VOTO 8
Il nostro Sanremo sta già cambiando. Pensavamo di aver ascoltato abbastanza e invece arriva la voce graffiante e il tocco di classe di Tosca. Voce e pianoforte, e il gioco è fatto. Complimenti per l’outfit, lo smoking femminile è gradito.

Francesco Gabbani, Viceversa, VOTO 7
Un Gabbani diverso da Occidentali’s Karma, quest’anno a Sanremo si parla di amore. Dimostrazione che può fare la sua bella figura anche con un brano del genere.

Paolo Jannacci, Voglio parlarti adesso, VOTO 7
Buon sangue non mente. La sua semplicità potrebbe premiarlo.

Rancore, Eden, VOTO  7
Un testo, una prova che anche con le forze può farsi spazio tra i Big, facendo venir fuori la vena creativa che lo rende uno dei rapper più forti (anche se meno famosi) in Italia. Bella la base di Dardust. Tanta stima.

OUT

Elettra Lamborghini, Musica (e il resto scompare), VOTO 6+
Il glitterato sembra essere lo style preferito del festival. Elettra in versione “barboncino”, indossa una tuta che mette in evidenza le sue forme. Niente di impegnativo, ma sicuro spensierato ed estivo.

Pinguini Tattici Nucleari, Ringo Starr, VOTO 6 E MEZZO
Una ventata di freschezza, scanzonati al punto giusto. Ma avrebbero potuto osare di più. Una canzone da canticchiare in macchina.

Junior Cally, No grazie. VOTO 6+
No grazie, sarà per la prossima volta. Il brano non è da buttare ma non è all’altezza delle nostre aspettative e delle altre canzoni in gara. Ok, la maschera l’hai tolta, ma questo outfit da fascio non l’abbiamo capito.

Giordana Angi, Come mia madre, VOTO 6+
Si è fatta persino superare da Michele Zarrillo, deludendoci un po’. Forse Sanremo è un test un po’ troppo difficile per lei, almeno per ora.

Michele Zarrillo, Nell’estasi o nel fango, VOTO 6+
Ci sforziamo di trovare la sua voce, eppure la canzone non è male.

 

Sanremo 2020: in & out degli ospiti della seconda serata

IN

Tiziano Ferro canta “Perdere l’amore” con Massimo Ranieri, ed è subito karaoke in sala stampa. Duetto stupendissimo.

Ieri Albano e Romina stasera invece grande reunion dopo 40 anni dei Ricchi e Poveri che cantano brani del loro repertorio “L’ultimo amore”, “La prima cosa bella”, “Che sarà” e ovviamente “Sarà perché ti amo”. Delirio in sala stampa, trenino immancabile.

Zucchero canta “Spirito nel buio”, “La canzone che se ne va” e “Consapevole libidine”. Cappello e giacca nera con fiori ricamati. Fornaciari non molla niente e regge ancora il colpo.

OUT

Gigi d’Alessio con “Non dirgli mai”. Ma qualcuno glielo vuol dire invece che noi non ce la facciamo proprio?

Sanremo 2020: i momenti in & out della seconda serata

IN

Fiorello invita sul palco il tennista serbo Novak Đoković (numero 1 della classifica ATP), seduto in mezzo al pubblico. L’atleta intona “Una terra promessa” di Eros Ramazzotti e poi gioca a tennis con Fiorello. Siparietto molto divertente, finalmente si ride un po’!

Amadeus con accanto il Maestro De Amicis introduce la canzone che Paolo Palumbo, rapper affetto da SLA, ha presentato alle selezioni Sanremo Giovani. Momento veramente toccante che, nonostante la drammaticità della malattia, è quasi magico. L’ospite ha davvero qualcosa da insegnarci.

OUT
L’una e mezza, ma cosa abbiamo fatto di male per meritarci questo monologo? L’inviata del TG1 Laura Chimenti scende al livello della Leotta leggendo una lettera dedicata alla figlia… ma chissenefrega!

Serata dinamica rispetto l’apertura, e anche rispetto gli altri anni. Sanremo mette il turbo e speriamo che la benzina basti fino a sabato. Fiorello grande performer, Ricchi e Poveri eternamente giovani, Palumbo da lasciarci senza parole, Tiziano Ferro si conferma essere una garanzia. Amadeus ottimo presentatore.

La classifica della seconda serata. 12 Junior Cally, 11 Rancore, 10 Elettra Lamborghini, 9 Enrico Nigiotti, 8 Paolo Jannacci, 7 Giordana Angi, 6 Levante, 5 Michele Zarrillo, 4 Tosca, 3 Pinguini Tattici Nucleari, 2 Piero Pelù, 1 Francesco Gabbani.

24. Junior Cally, 23 Bugo e Morgan, 22 Rancore, 21 Elettra Lamborghini, 20 Riki, 19 Rita Pavone, 18 Enrico Nigiotti, 17 Achille Lauro, 16 Paolo Jannacci, 15 Anastasio, 14 Raphael Gualazzi, 13 Giordana Angi, 12 Alberto Urso, 11 Marco Masini, 10 Levante, 9 Michele Zarrillo, 8 Tosca, 7 Irene Grandi, 6 Diodato, 5 Elodie, 4 Pinguini Tattici Nucleari, 3 Piero Pelù, 2 Le Vibrazioni, 1 Francesco Gabbani.

Scroll To Top