Home > Recensioni > Final: 3
  • Final: 3

    Final

    Data di uscita: 25-06-2006

    Loudvision:
    Lettori:

Rumorista e ostico

Il primo progetto di Justin Broadricks, prima di entrare nei Napalm Death, prima dei Jesu e dei Godflesh; resuscitato nel 1993 e poi portato avanti come un side project, con la consueta lentezza del progetto senza uno scopo particolare, ma che attinge dalle ispirazioni del momento, raccogliendo e registrando nei momenti d’ispirazione. “3″ può vantare una gestazione quadriennale, a partire dal 2001 fino al 2005.
Per chi non li conosce, i Final sono un progetto industrial rumorista e sperimentale, senza alcunchè di melodico. Sono una lente d’ingrandimento su ogni suono, un loop senza malizia talvolta, il ritmo di un essere fuso nell’ambiente che registra i suoni e li converte nella loro più interna natura. Non è facile parlare dell’introversione di quest’album. È un’episodica (sedici brani nel primo CD, undici nel secondo) discontinuità di suoni riverberati e semplici e distorsioni digitali non ben decifrabili. Quando un pattern si delinea, Justin vi si sofferma, con invisibile curiosità. Così, “3″ è in grado di comunicarvi sia claustrofobia che alienazione al mondo esterno. Brani più chiusi vi portano ad una leggera inconsistenza dell’animo, ad un vischioso scivolare dall’io; altri iniziano da suoni remoti che vi invitano a seguire la sorgente che ha turbato l’iniziale silenzio, ad osservare da vicino il piccolo, l’irraggiungibile, che vi porta in un’altro micropiano dell’essere. Altrimenti sarà lo sgargiante ed accecante mondo dei rumori che illumina spietatamente tutto, allegoria del mondo di fuori, non più riparato dai suoni, ma esposto a tutto senza più sfumature sottili.
Sperimentale, non sempre ispirato, assolutamente ostico per chi non è allenato a proposte simili; una sperimentazione artistica che può ancora andare oltre, e spero vivamente Justin ci riesca, anche se la natura episodica, frammentaria e poco coerente delle tracce sembra essere risultato voluto dall’episodicità del progetto.

Scroll To Top