Home > Recensioni > Fonokit: Amore O Purgatorio
  • Fonokit: Amore O Purgatorio

    Fonokit

    Loudvision:
    Lettori:

Una freccia per l’indie

Provenienti dalla ubertosa terra del salento, i Fonokit nascono dalla coda dei Bludinvidia, esperienza post-adolescenziale giunta al capolinea nel 2007. In questa data sorge un nuovo progetto, il desiderio di suonare e raccontare secondo quanto suggerisce il cammino dell’età.

“Amore E Purgatorio” si inserisce in questo solco scavato dal cambiamento. Nelle 13 tracce tratta la rabbia generazionale e la disillusione, vissuta con la grinta di chi sa meditare ma anche combattere. Laddove non morde, invece, disegna atmosfere oniriche e surreali.
I temi affrontati a denti stretti trovano una naturale alcova nel grunge, che condivide il tappeto melodico con rock, variazioni sub pop e sperimentazioni sonore, rivolte ai passaggi più cerebrali dell’opera.

Per arrivare, arrivano. E non è poco. Alternano brani di pancia a brani di testa, sono un po’ british e un po’ incazzati, combattono il concetto di lasciarsi vivere. I salentini, quindi, seppur non riescano a mantenere alta l’intensità per tutta la durata dell’opera, confezionano un album dai connotati decisamente positivi.

Pro

Contro

Scroll To Top