Home > Recensioni > Francesco Cremisini: Libero EP

Evoluzione completata

Francesco Cremisini, artista romano, arriva da una lunga gavetta nella musica hard rock. Ai suoi esordi, ha pubblicato due album con una band chiamata Enemynside, con la quale seguirono molte date live anche in occasioni estere importanti (dove Cremisini ha avuto l’onore di dividere il palco con Blaze Bayley).

Per questo suo debutto da solista, la direzione musicale è stata orientata verso un rock molto più soft, adottando il piano, per certe canzoni, e testi completamente in italiano che rendono questo EP un buon punto di partenza per il futuro.

Nelle cinque tracce si può trovare il rock in ogni sua forma, dalla ballata più semplice intitolata “Resterai” a un sound più americano, quello che si trova nella canzone che dà il titolo all’intero EP.

Il cambiamento c’è stato, e ora le sue sonorità portano a paragonare Cremisini, senza scomodare nomi importanti, a gruppi come Soul Asylum e, per la sua creatività e impegno, a un certo signor Jeff Buckley.

La vita e i suoi avvenimenti ci portano a dei cambiamenti, inutile negarlo: questo EP è il simbolo del cambiamento per Francesco, che deve considerare “Libero” come un punto di riferimento, una boa da dove poter incominciare a far suo tutto il mare che lo circonda.

Pro

Contro

Scroll To Top