Home > Recensioni > Fukjo: Quello Che mi Do
  • Fukjo: Quello Che mi Do

    Autoprodotto / Self

    Data di uscita: 28-02-2017

    Loudvision:
    Lettori:

Fukjo, la band pugliese composta dalla voce di Giuseppe Dagostino, al basso Vincenzo Cannone, Paolo Battaglino alla chitarra e Gianluca Salvemini alla batteria, da tempo è al lavoro del nuovo EP Quello che mi do, prodotto con la collaborazione dell’Associazione Ulisse, in uscita il 28 Febbraio.
Il disco si compone di cinque tracce che richiamano ad un sound indie rock incline all’alternative rock, genere che contraddistingue anche gli altri lavori del gruppo che producono musica dalla primavera del 2011 per poi debuttare nel 2013 con il loro primo album Wasabi.
Quello che mi do EP è di una musicalità potente, rimanendo comunque nei limiti del gusto e dell’orecchiabilità. All’accompagnamento strumentale si associa anche una buona tonalità vocale interpretata dalle voci di Giuseppe Dagostino, Vincenzo Cannone e Paolo Battaglino. Da segnalare nell’album il brano omonimo del disco, dove l’inizio racchiude tutta la bravura strumentale della band, nei primi secondi infatti possiamo ascoltare un suono elettrico forte, riprodotto con la chitarra, al contrario invece nella prima traccia di Amorevolmente, vengono utilizzati toni più soavi, dolci, appunto amorevoli, ma anche qui non mancano i suoni potenti tipici e stilistici del gruppo. Si definiscono l’evoluzione sonora dell’animo innovativo e, dal loro ultimo lavoro, possiamo notare come siano proprio sulla strada giusta.

 

di Guido di Rauso

Pro

Contro

Scroll To Top