Home > Rubriche > Eventi > Future Film Festival: Concorso per giovani registi di Cortometraggi

Future Film Festival: Concorso per giovani registi di Cortometraggi

Ieri pomeriggio, alla Terrazza Lancia nell’Hotel Excelsior, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’undicesima edizione del Future Film Festival, per presentare l’appuntamento del 2009 a Bologna, dedicato al cinema digitale ed al 3D.

Per il prossimo anno il FFF condurrà un incontro diviso in due sezioni dedicato a questa nuova tecnologia e al suo utilizzo. Tecnologia che le maggiori case di produzione ritengono una vera e propria rivoluzione del cinema contemporaneo, da alcuni paragonata all’introduzione del sonoro nei cinematografi anni venti.

In occasione della 65. Mostra del Cinema di Venezia, FFF ha annunciato le date dell’undicesima edizione, che si terrà dal 27 Gennaio al 1 Febbraio 2009, portando in Italia i maggiori esperti di effetti visivi e dando un notevole contributo alla diffusione e alla conoscenza dell’uso del digitale nel cinema.

Il programma del 2009, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ancora in preparazione, conterrà due omaggi, uno a Nobuo Nakagawa, maestro dell’horror nipponico, e un altro a Ub Iwerks, considerato un figura cardine della storia dell’animazione (famoso soprattutto per aver ideato insieme a Walt Dysney il personaggio di Topolino), oltre ad una serie di eventi speciali e incontri. Non mancheranno poi le consuete sezioni Lancia Platinum Grand Prize (lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali), Future Film Short (cortometraggi realizzati con tecniche di animazione tradizionale oppure live con effetti speciali), Future Film Festival Digital Award (opere italiane in digitale 3D) e Futuro dei Toons (dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate), oltre ad Enel Digital Contest, il concorso per videomaker organizzato dall’Associazione Amici del Future Film Festival in collaborazione con Enel S.p.A e sostenuto dall’agenzia per il Commercio e Investimenti del Governo della Nuova Zelanda e dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Giunto alla sua quinta edizione, questo premio web affronta la tematica “The power of energy”, nell’ottica della salvaguardia ambientale. Grande è infatti l’impegno di Enel, azienda leader in Europa nel settore dell’energia elettrica, nel portare avanti una politica di rispetto dell’ambiente e nel promuovere programmi di ricerca e innovazione, e in questa edizione un Premio Speciale miglior corto per l’ambiente andrà alle opere che affronteranno questo tema.

Il concorso assegnerà sei premi (online, offline e speciali). La Giuria online (composta da pubblico della Rete) premierà le due opere maggiormente votate, mentre la Giuria offline assegnerà due premi: Premio per il miglior corto e Premio per la migliore idea creativa. Saranno attribuiti inoltre due premi speciali: il Premio Speciale per la miglior colonna sonora, in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, assegnato dal rappresentante in giuria dell’Accademia e il Premio Speciale miglior corto per l’ambiente, assegnato dal rappresentante in giuria di Enel in collaborazione con un noto esponente del mondo scientifico facente parte della giuria.

L’obiettivo del concorso è quello di promuovere a livello internazionale la produzione di opere audiovisive realizzate con le nuove tecnologie digitali da parte di giovani autori, premiandone la creatività e favorendone l’avvicinamento alle tematiche dell’energia in relazione all’uomo e alla sua vita. “Siamo felici di stimolare con il progetto Enel Digital Contest una riflessione da parte dei giovani intorno ai temi dell’energia e del rispetto per l’ambiente“, hanno concluso gli organizzatori “perché questi temi riguardano in primo luogo il futuro delle nuove generazioni“.

Scroll To Top