Home > Recensioni > Generic Animal: Generic Animal
  • Generic Animal: Generic Animal

    La Tempesta Dischi / none

    Data di uscita: 19-01-2018

    Loudvision:
    Lettori:

È uscito il 19 gennaio via La Tempesta Dischi Generic Animal l’omonimo album di debutto di Generic Animal, all’anagrafe Luca Galizia.
Generic Animal è un album brevissimo, appena 23 minuti. 8 tracce scorrevoli, apparentemente naïf che a tratti sembrano più delle sperimentazioni, appunti, piuttosto che delle canzoni fatte e finite. 8 canzoni narrative, che mischiano la matrice emo e pop con delle figure ritmiche provenienti dal hip hop come il fraseggio e l’utilizzo del loop.
Luca Galizia ha il potenziale e il debutto di Generic Animal è un album a tratti interessante, soprattutto negli arrangiamenti, come nel brano di apertura, Broncio, oppure nell’Interludio di ispirazioni jazz ma non sono sicura dell’efficacia della collaborazione con Jacopo Lietti dei Fine Before You Came, autore di tutti i testi dell’album. Il fatto che i testi siano scritti da un’altra persona che, perlopiù, ha il doppio degli anni del cantante spiega tante forzature, sia nel fraseggio che nei temi trattati.
Nel complesso non è male come debutto, ma Generic Animal non è un album memorabile. Considerando però la giovane età di Galizia (classe ‘95) anche se la strada è ancora lunga, il tempo non gli manca e noi ci aspettiamo grandi cose.

Tracklist:
1. Broncio
2. Tsunami
3. Zerinol
4. Alle fontanelle
5. Interludio
6. Trenord
7. Hinterland
8. Qualcuno che è andato

Pro

Contro

Scroll To Top