Home > Recensioni > Gianluca Capozzi: E Poi Arrivi Tu…

Alla conquista d’Italia

Sesto album per Gianluca Capozzi che, fin dai suoi esordi nel 1998, conquista l’hinterland napoletano per poi, nel corso degli anni, cercare di invadere tutta l’Italia soprattutto con questo suo ultimo lavoro.

Sound tipicamente italiano, pop softrock già studiato e percorso da molti altri cantanti. Canzoni interpretate in modo intenso che toccano tematiche attuali come la voglia di libertà, ferite d’amore e le centinaia di domande esistenziali che ogni essere umano si pone.

In Campania è già Gianluca-mania e presto lo sarà in tutta Italia. Un film già interpretato e di cui conosciamo anche il finale, visto che il ragazzo ha tutte le carte in regola per farcela.

Il maestro Gigi D’Alessio insegna. Gianluca Capozzi impara e nel corso degli anni si applica per bene. Le varie ultime comparse televisive sono l’annuncio del suo successo, come del resto l’approdo di “E Poi Arrivi Tu” nella classifica nazionale Fimi.

Se avete la cresta, se amate la musica indipendente, se siete anti pop, se siete fuori dagli schemi questo album non è per voi. Per tutti gli altri può anche andare.

Pro

Contro

Scroll To Top