Home > Recensioni > Gnut: Prenditi Quello Che Meriti
  • Gnut: Prenditi Quello Che Meriti

    Gnut

    INRI / 2roads

    Data di uscita: 22-04-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Ritorna in gran forma Claudio Domestico aka Gnut: il suo secondo album, “Prenditi Quello Che Meriti”, esce oggi, e ha tutte le carte in regola per replicare il successo riscosso nel 2011 con “Il Rumore Della Luce”.
Sarebbe sbagliato, però, pensare a questo disco come a una replica. Se infatti l’ispirazione resta in buona parte la medesima – ed è da ricercare nella grande tradizione folk europea, oltre che nella canzone napoletana – lo spirito e il linguaggio cambiano nettamente: Gnut abbandona le sinestesie, la vena intimistica, i colori autunnali e crepuscolari del suo precedente lavoro, e ci parla serenamente di una vita fatta di vittorie e di sconfitte, ma che vale sempre la pena di essere vissuta.

La vita è un viaggio che va affrontato con poesia, e di poesia, in questo disco, ce n’è tanta. Non di quella in versi o in rima, ma di quella che permette di scorgere la bellezza anche nelle cose più semplici, dove mai ci saremmo sognati di cercarla. Gnut vuol dire esattamente quello che dice, e lo fa con freschezza e intensità, ora sperimentando nuovi mezzi, ora facendo propria la tradizione.
Un disco da ascoltare in una calda giornata di primavera, con il sole negli occhi e il vento tra i capelli.

 

Pro

Contro

Scroll To Top