Home > Recensioni > GSQ e L-Mare: Jerusalem
  • GSQ e L-Mare: Jerusalem

    Rest In Press / none

    Data di uscita: 21-04-2019

    Loudvision:
    Lettori:
    5 (100%) 1 vote[s]

Correlati

“Jerusalem” (acronimo di “Gesù rude sale a me”) è il titolo dell’ultimo lavoro in studio del beat maker GSQ e del rapper L-Mare. Disponibile dal 21 aprile 2019 su tutte le principali piattaforme digitali (Spotify, Itunes e simili) è stato prodotto da Quattro Bambole Music in collaborazione con Rest In Press.
L’album, che sarà disponibile anche nel formato vinile da 12’’ corredato da grafica e santino con testo realizzati appositamente, è stato registrato presso Officine 33 Giri a Cosenza ed è stato mixato e masterizzato da Marco D’Agostinis.
Le grafiche, fanno tipicamente riferimento a temi sacri, ideate e realizzate da Michelangelo “Dude” Greco fanno capire fin da subito quale sarà il main theme del disco. Già al primo ascolto si coglie il forte intento di sperimentare e di non cadere nel banale, musicalmente il disco potrebbe risultare,  almeno ai non addetti ai lavori o ai poco avvezzi al genere – un’accozzaglia di suoni e beat che unitamente al particolarissimo rappato danno vita ad un lavoro che si avvicina al più ricercato dei nonsense.
Ma questo disco è tutt’altro che questo. Non solo ci mostra per intero la grande preparazione e maturità di chi è coinvolto nell’ideazione e nella produzione dei brani, ma consegna a quest’Italia stanca e sbronza di progetti creati a tavolino una nota fuori dal coro.
Dal primo all’ultimo brano, intro e intermezzi compresi, non mi sento di dare note negative a questo lavoro. Di certo esso rappresenta una ventata d’aria fresca se guardiamo alla “musica d’immagine” nella quale “ogni caricatura si misura in views” come L-Mare stesso scrive in “Diviene per essere”.

 

 

di Carlo Capretta

Pro

Contro

Scroll To Top