Home > Recensioni > Happy Skeleton: Coffee & Cigarette Club
  • Happy Skeleton: Coffee & Cigarette Club

    Happy Skeleton

    Loudvision:
    Lettori:

Tempo regalato

Ascoltare “Coffee & Cigarette Club” è un po’ come essere a bordo di scricchiolanti montagne russe. Le rotaie arrugginite e tutto quel grigio metallo freddo sostengono il percorso, inevitabilmente fatto da sbalzi, che trascina negli abissi di un mare grezzo, per poi riportarti in alto con il cuore in gola e la voglia di urlare sotto la gelida pioggia a braccia aperte.

Happy Skeleton significa esaltarsi mentre si ascolta un CD anche se le emozioni che nascono non parlano di storie d’amore con lieto fine, ma non importa, a volte è bene mettere alla luce quello che più nascondiamo. Le sonorità dark e le chitarre grunge in questo caso ci danno una mano, il resto lo fa il timbro di voce di Davide che sembra lontano, nascosto mentre canta e ci invita al suo club.

“Siamo incidenti in attesa di capitare” cantano i Radiohead, frase più che mai oppurtuna nel descrivere l’inizio del progetto ‘scheletro felice’ visto che se abbiamo la fortuna di ascoltare queste undici song è dovuto solamente a uno “scampato” incidente in macchina di Davide che lo ha portato a incidere un demo.

Le cose accadono, ti cambiano la vita e ti portano su altre strade e se i risultati sono questi, ben vengano la vita e tutte le sue cose, belle e brutte.
Ci soffermiamo ancora una volta nel sottolineare il rock made in Italy che aggiunge un felice elemento scheletrico nella sua evoluzione e forma.

Pro

Contro

Scroll To Top