Home > Recensioni > Hardreams: The Road Goes On…
  • Hardreams: The Road Goes On…

    Hardreams

    Data di uscita: 20-05-2008

    Loudvision:
    Lettori:

No frontiers in time

Catalani di Barcellona, gli Hardreams giungono con “The Road Goes On” al loro secondo studio album. Hanno radici profonde, che si nutrono della linfa dell’hard rock melodico. Magnum e Survivor, volendo porre un sistema di riferimento. Musica vecchia? Dipende dai punti di vista.

Melodie finemente costruite, come insegna la scuola dei Journey; un esempio tra tanti è certamente “Bad Times Are Gone”. Molta cura nella ricerca ritmica, come dimostrato da subito nell’incipit di “Apologies”, opener di “The Road Goes On”. Ingredienti, questi, alla base di tutti i brani del disco del combo catalano. La capacità compositiva non è certo qualcosa di cui il gruppo sia carente, ed è accompagnata da un’ottima performance, quanto meno su disco.

E dunque: tanta melodia, tanto gusto e tanta bravura in mezzo a tanti anni ’80. Forse un prodotto di nicchia, per quelli che di quel periodo hanno fatto una scelta di vita. Perché quanto di più moderno caratterizza “The Road Goes On” è l’influenza vocale di Jorn Lande su “My Last Desire”. Che si spinge al limite su “Too Late”, brano che rompe particolarmente con la tranquillità delle melodie fin’ora apprezzate e arriva totalmente a sorpresa.

Musica vecchia? No, forse solo musica di altri tempi.

Scroll To Top