Home > Zoom > Summer Festival 2012: Headbanging paneuropeo

Summer Festival 2012: Headbanging paneuropeo

Per l’heavy metal il nostro continente è la solita Mecca concertistica. Le scelte della redazione di LoudVision sono quindi cadute su una serie di date – una per nazione – a lato delle piste più battute, senza però sdegnare le band di nome. Chissà che sia possibile assistere a un festival in cui gli italiani non costituiscano la metà del pubblico. E poi ci sono nuovi posti da vedere. Zaino in spalla, ecco alcuni spunti.

SLOVENIA – Tolmin
Metalcamp - 5-11 agosto
Una località ormai celebre, verdeggiante, sulle rive del fiume Isonzo (balneabile). Da qui, in virtù della qualità dell’organizzazione è già transitato buona parte del gotha del metal internazionale. Quest’anno viene proposto un campeggio 5 stelle per tutti i pantofolai e quelli con famiglia al seguito. A spezzare l’atmosfera da scampagnata & relax ci penseranno, tra gli altri, Finntroll, Amon Amarth, Edguy, Machine Head ed Epica. Prezzo dignitoso: 129 € per l’intera settimana, 99 € per tre giorni a scelta. Ma quanto costa il camping? È compreso nel prezzo, ovvio.

CROAZIA – Zara

Metalfest - 2-5 giugno
Tra le tappe di questo festival itinerante, la Croazia potrebbe essere quella più “esotica” per l’europeo medio. L’antica città di mare è lì a due passi, ma non c’è bisogno di uscire dall’area concerti per tuffarsi in acqua. Il cartellone, spartito su due palchi, pesa come il piombo: Megadeth, Blind Guardian, Death Angel, Wasp, Behemoth e via dicendo con altri 70 nomi. I tre giorni costano 54 €, cioè neanche un concerto e mezzo dalle nostre parti. Il campeggio ne costa 15. Con altri 5 € avrete la possibilità di fare docce illimitate.

SVEZIA – Göteborg

Metaltown - 6-9 giugno
Vade retro Sweden Rock! La Svezia restituisce appieno il lato oscuro della sua anima con due giorni di furia, fatto salvo un Marilyn Manson a rischio bottigliate. Con lui Lamb Of God, Mastodon, Anthrax, Primordial, Trivium, Mayhem, ecc. I prezzi purtroppo sono anch’essi scandinavi: 180 euro per l’ingresso, più altri 30 per il campeggio, posto auto escluso. Ma volete mettere la qualità dei servizi da queste parti? Si specifica di non introdurre nell’area del festival oggetti le cui punte vadano oltre il centimetro: ma le borchie devono andare anche in estate!

BELGIO – Dessel
Graspop – 22-24 giugno
Dalla vicinissima Vallonia vengono molte tra le birre più buone del continente. E poi sembra messo insieme un po’ all’italiana, coi Limp Bizkit che non c’entrano niente con tutto il resto. Ovverosia Katatonia, Motorhead, Slayer, Slash, Black Label Society, Paradise Lost e avanti con questo tenore. Il camping – per soli attendati – è compreso nel prezzo del biglietto da tre giorni (150 cucuzze), insieme all’uso dei mezzi pubblici locali. Un giorno costa 80 €. L’accesso ai bambini piccoli è caldamente sconsigliato, e ci mancherebbe altro.
[PAGEBREAK]
GERMANIA – Dinkelsbühl

Summer Breeze – 16-18 agosto
Certo, in Germania c’è il Wacken, ma tanto lo conoscono tutti. Il SB non è proprio la stessa cosa, è uno di quei festival in cui la percentuale di donzelle normalmente presenti a un evento metal crolla sotto i minimi della decenza. Il perché è presto detto: Immortal, Crowbar, Nile, Deicide, Unleashed ma anche Protest The Hero, Iced Earth e Die Apokalyptischen Reiter. Tre giorni per lo “zoccolo duro” che crede davvero che non esistano limiti al caos. Il biglietto costa 85 €, tutto compreso.

FRANCIA – Clisson
Hellfest – 15-17 giugno
Sperimentate l’ebbrezza di un festival “duro” in Francia, dove il metal è di nicchia non meno che in Italia. Già il sito sembra la schermata delle opzioni di un videogioco di guerra. Certo troviamo i soliti grossi nomi, ma sui sei palchi si potrà assistere anche a chicche quali gli show di Molly Hatchet, Girlschool, Blue Oyster Cult, Alcest, Biohazard, Enslaved, Taake, Moonsorrow, Turbonegro e molti, molti altri. Ogni giorno costa 66 €, camping incluso. Non male. Nei pressi c’è la città di Nantes.

FINLANDIA – Helsinki
Tuska – 29 giugno-1 luglio
Quattro palchi per questo classico della breve estate finlandese, dove le band spaziano da Ministry ai Sonata Arctica, da Overkill a Sabaton, con un sacco di gruppi semi-underground tutti da scoprire dal vivo. Magari non andrà sold-out, ma se comprate il biglietto online pagate 65 € di base, mentre sul posto ve ne faranno spendere 75. Niente camping, il Tuska è in piena capitale. Perché per l’occasione non raggiungere Helsinki via mare, dalla frontaliera e meravigliosa Tallin?

AUSTRIA – Nickelsdorf

Nova Rock – 8-10 giugno
Al confine con la Slovacchia, in un’area spaziosissima e fuori dalle principali rotte turistiche, c’è questo festival a più facce, tutte con qualcosa di heavy. Tra i nomi caldi si possono citare Opeth, Metallica, Within Tempation, Dimmu Borgir e Nightwish. Una buona tappa per una vacanza itinerante verso l’Europa centrale. Il biglietto per tre giorni viene 133 €. Birra, salsicce e Austria… what else?

ROMANIA – Bucarest
OST Fest – 15-17 giugno
Anche lì dove il verbo del metallo è arrivato più tardi, in Europa orientale, dei validi organizzatori sono riusciti a portare Manowar, Megadeth, Motorhead, Wasp e molti altri. 80 € è il prezzo della zona sottopalco, che sale a 120 € per tutti e tre i giorni. Non manca il campeggio, anche se siamo in piena città. È tempo allora di una vacanza alternativa e anche economica. Così, forse, al ritorno potrete raccontare di qualcosa che la gente non ha già visto e rivisto.

Quest’elenco non è sufficiente? Allora date un occhio anche ai seguenti nomi: With Full Force XIX (D), Dokk’em Open Air (NL), Extremefest (D), Zwergenaufstand Open Air (D), Forces Of Metal (NL), Copenhell (DK), Provinssirock (FIN), Getaway Rock Festival (S), Devilstone Open Air (LT), Bang Your Head (D), Eisenwahn Festival (D), RockHarz Open Air (D), Masters Of Rock (CZ) Resurrection Fest (E), Party.San (D), Brutal Assault (CZ), Bloodstock Open Air (UK), Jalometalli (FIN), Wolfszeit (D).

Nota bene: se cambiate idea, sappiate che gli organizzatori vi ridaranno i soldi solo nel caso l’intero festival venga cancellato.

Scroll To Top