Home > Recensioni > Hurts: Happiness Deluxe
  • Hurts: Happiness Deluxe

    Hurts

    Data di uscita: 08-11-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Non fa così male

Non era sufficiente un esordio premiato nel 2010 dagli NME Awards? A quanto pare no: i britannici Theo e Adam – attaccati ancora al synth-pop – puntano tutti i propri averi sul successo di “Happiness”, ma in una versione aggiornata e rimpinzata di belle cosette.

Sono infatti diciannove le canzoni che riempiono i settori magnetici di questo disco di lusso; scontatissima la presenza dei singoli di maggiore prelibatezza quali “Better Than Love”, “Wonderful Life” e “Illuminated”, un po’ meno invece della natalizia “All I Want For Christmas Is New Year’s Day”.

Accanto all’audio viene valorizzato l’aspetto visivo tramite un DVD del live nella berlinese Zitadelle Spandau e di un insieme di otto video musicali. Regalino per gli italiani sono le esclusive sessioni ad MTV Milano.

Non c’è molto di più da dire riguardo all’uscita della tera-mega-iper-giga-opera del duo di Manchester.
Una grande scelta di mercato, specialmente se il target è costituito dai poppettari che:
1) “Chi sono gli Hurts?”
2) “Però che bravi i Depeche Mode, Tears For Fears e cose simili”
3) potrebbero apprezzare lo stampo prettamente melodico della band

Pro

Contro

Scroll To Top