Home > Rubriche > Compilation > Top ten: i migliori canali musicali di Youtube del 2013

Top ten: i migliori canali musicali di Youtube del 2013

A me capita di passare un sacco di tempo su Youtube. Da quando ho scoperto come eliminare i fastidiosi banner pubblicitari prima dell’inizio dei video poi mi succede spessissimo di ascoltare per ore musica, saltando da un video all’altro, di gruppo in gruppo, di canale in canale. Per me Youtube è quello che era la MTV dei bei tempi andati, quando la principale attività dell’emittente era trasmettere musica e non spazzatura. Ti sintonizzavi e la lasciavi andare, perché mandava musica più cool rispetto alle radio, e se avevi voglia ti guardavi pure il video.

Youtube poi, rispetto a MTV, è diventato ancora più indispensabile per qualunque musicista per diffondere e far conoscere la propria musica, visto anche l’aspetto così sozial (immaginate un accento bolognese) della piattaforma. Impazzano quindi i canali di musica, vuoi che sia quello dell’artista, o quello dell’etichetta, o quello di chi fa le cover. Ci sono poi canali particolari, di gente che con mezzi più o meno ricchi offre spazi per fare registrazioni live, interviste e quant’altro, e questi sono quelli che preferisco, e con questa classifica voglio presentarvene una decina. La maggior parte di questi è gestita da gente che ha come obiettivo diffondere la musica di molti artisti diversi, però ci troverete anche i canali di qualche etichetta discografica. Non è pubblicità eh (mica mi pagano), e soprattutto non troverete mai l’odiosa sigletta VEVO, ma alcune etichette (che hanno a contratto alcuni tra i miei musicisti favoriti) hanno il pregio di pubblicare spesso interi album dei loro artisti su Youtube, e propongono spesso nomi nuovi tutti da scoprire. Un plauso al coraggio.

Enjoy!

 

10- Flat Frog

Cominciamo bene direte voi. Vabbeh ragazzi, questo è il canale di un’etichetta dischi che si dedica a inondare il mondo di musica tamarra. Che ci volete fare, è una parte di me, e non la peggiore. Muovete quelle chiappe!

 

9- Radio Maps

Questo è un canale purtroppo silente da un bel po’, e non ho capito bene che fine abbia fatto. Raccoglie live e interviste all’interno del programma radiofonico Maps, in onda su Radio Città del Capo (ah, Bologna). Il programma dovrebbe essere ancora attivo, ma purtroppo i caricamenti sul canale latitano. Godetevi i vecchi video.

 

8- Bloody Sunday Sessions

Un canale di musica dal vivo, con artisti che suonano comodamente seduti su un carretto trainato da un mulo in giro per le strade di New Orleans. Atmosfere da sogno (vedi quella chicca che è il video di Edward Sharpe & The Magnetic Zeros). Peccato abbiano fatto pochi video e il canale sia silente da un bel po’.

 

7- Garrinchadischi

Una delle mie etichette discografiche preferite, da sempre impegnata nella ricerca e nella promozione di nuovi pischelli con (quasi sempre) buone idee. A loro devo tante belle scoperte.

 

6- La Tempesta Dischi

Così concludo la parte promozionale della classifica. Questo è il canale dell’altra mia etichetta discografica italiana preferita. Fondata, tra gli altri, dal Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti, in questi anni hanno lanciato un bel po’ di bravi ragazzi. Ampie possibilità di sguazzamento in libertà tra i video caricati.

 

5- Less Tv

Altri bolognesi che fanno cose niente male. Si tratta di un progetto multimediale che si basa su diverse piattaforme (tra cui appunto Youtube) e che, secondo le parole dei fondatori, “è nato sul web, vive di video e trasmette nell’etere”. Stretta la collaborazione con il già citato programma radiofonico Maps e in generale con Radio Città Del Capo. Ma oltre alla radio c’è di più.

 

4- Leavemusicofficial

Un’altra etichetta, direte voi. Ebbene si, e non è l’ultima della classifica. Ma la gente che ci lavora ci sa fare. Sono minatori di musica (d’altronde sono stati loro a scoprire quel gioiellino di Mannarino), che scavano negli anfratti della scena romana e non solo, e riversano le loro scoperte sul Tubo.

 

3- antirecords

Basta, giuro che è l’ultima etichetta della lista. Statunitensi, gente seria, grandi nomi (Tom Waits, sopra tutti), ma sempre con un occhio ai giovani (mi sono innamorato dei Melodic) e a suoni diversi (li conoscete i Tinariwen? No? Male).

 

2- The Mahogany Sessions

Arriviamo ai grossi calibri, infine. Poche informazioni, una sola missione: “offrire buona musica alle vostre orecchie e ai vostri occhi, il più spesso possibile”. Tantissimi artisti, sempre live e spesso ripresi in contesti naturali bellissimi. Musica nature.

 

1- Le Hiboo\Lame de Son

Et voilà! E chi abbiamo al primo posto? Un bel canale francese! Purtroppo ora il canale in sé è più o meno chiuso, nel senso che il buon Rod, il youtuber che ci stava dietro, si è trasferito, spostandosi da Parigi a St. Malo. Con questo cambiamento Rod ha deciso di chiudere l’esperienza con de Le Hiboo (che, come le Mahogany Sessions, si basava su registrazioni di live, sia in sale da concerto che en plen air) e iniziare un nuovo progetto, Lame de Son, che riguarda solo artisti emergenti. Rimane comunque il mio canale Youtube di musica preferito. Tantissimi i video e le band che potrete trovare (anche Gogol Bordello e Mumford & Sons, per chiarire), ottima sia la qualità video che l’audio. Godetevelo tutto!

Scroll To Top