Home > Recensioni > Ibeyi: Ibeyi
  • Ibeyi: Ibeyi

    XL Recordings / Self

    Data di uscita: 17-02-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Sono già passati un paio di mesi dall’uscita dell’album di debutto delle Ibeyi, duo composto dalle sorelle gemelle Lisa-Kaindé e Naomi Diaz. In questo tempo c’è stato modo di rielaborare l’hype che si era creato attorno al loro primo lavoro. Le prime tracce diffuse attraverso i media promettevano gran bene. Soprattutto “River” e “Mama Says” facevano capire chiaramente che ci si trovava di fronte a due giovani talenti naturali, nati dall’incontrarsi di storie e percorsi complicati e diversi. Attraverso l’uso di pochi strumenti, uniti alla forza delle loro voci e arrangiamenti semplici, le Diaz riescono a creare un album pieno momenti di estrema intensità, un’intensità che però a volte finisce per spezzarsi e perdersi in pezzi troppo deboli, che sembrano non funzionare a pieno.

Personalmente mi conquistano ogni volta in cui liberano le loro voci, gonfiandole come vele al vento (e non credo sia un caso che questo succeda soprattutto quando cantano in lingua yoruba), mentre ogni tanto qualche esperimento un po’ più elettronico, come in “Weatherman”, lascia un segno più scialbo. Il caso più esemplare degli alti e bassi di questo disco è “Ghosts”, in cui la voce spicca un balzo verso l’alto senza abbastanza vigore, un vigore che però ritorna poche battute dopo nel coro in cui partecipano entrambe le sorelle. Tanto potenziale, tanto talento, insomma. Speriamo che ci sia anche qualche canzone in spagnolo nei prossimi lavori.

 

Pro

Contro

Scroll To Top