Home > Zoom > Il ritorno di Maurizio Martini, il nuovo disco brano per brano

Il ritorno di Maurizio Martini, il nuovo disco brano per brano

Si intitola “SOLI” il nuovo disco di Maurizio Martini che sceglie di tornare sul campo di gioco a suon di musica, la sua musica, quella che aveva composto e realizzato negli anni ’80, intervallando a questo la sua lunga carriera di artista, dal teatro alle collaborazioni più illustri. Un disco che parla d’amore e di solitudine, ma anche di rinascita parafrasando proprio il titolo che porta con se significati molteplici. Maurizio Martini tra le varie cose lo ricordiamo quando nella scena dance italiana aveva inventato il Mixaggio dei Videoclip. Eccolo di nuovo.

Soli, brano per brano:

Dare amore
La prima frase è esplicativa: bisogna  saper sognare ed immaginare la vita che si vorrebbe avere, e il dare l’amore aiuta in questo compito.

Precipitando
Nella vita, mentre tutto ti cade addosso con problemi e difficoltà, ci si può salvare con una via di fuga, un amore, una passione.

Dio c’è
Quando una passione  si esaurisce, cerchiamo nella libera sessualità di ognuno di noi il nostro corrispettivo animale. Un noir tra crude realtà notturne e il dubbio eterno nella fede in Dio.

Quanti sentimenti
Amare una persona è difficoltoso. L’ eterno conflitto del “né con te! né senza di te!”, rendendoci poi conto di quanto fragili e precari siano realmente i nostri sentimenti.

Ti amo
Un amore finito lascia sempre uno dei due ancora innamorato… a volte per sempre!

Bolle blu
Volendoci schierare sempre l’uno contro l’altro, il Caos regna sovrano, ingannandoci. Non ci accorgiamo però che gli autori e i creatori di questo stesso caos siamo noi, pagandone il prezzo, le conseguenze, anche con la nostra stessa solitudine.

Passerà
Torniamo a parlare di solitudine: la solitudine dopo un amore fa ripensare ai momenti trascorsi, capendone solo dopo il suo reale valore.

E adesso te ne vai
Un appuntamento al buio crea sempre delle ansie e dei dubbi. Le aspettative crollano con atteggiamenti banali e superficialità. L’amore è più semplice ma vince sempre la curiosità di ciò che è nuovo, novità.

Ad est del Nilo
Anche “SOLI” contro tutto e tutti si deve comunque credere in un ideale e continuare ad avere fede.

Certo che il tempo passa
L’uomo, il poeta struggente e nostalgico che pur amando un’altra anima libera come lui, la rispetta.
La frase finale è la ricerca dell’altra metà di noi stessi e chiude come in apertura con la necessità di sognare.

Scroll To Top