Home > Report Live > Il sommo poeta

Il sommo poeta

Il sommo poeta, si sa, è Dante Alighieri. Però, dal 14 giugno 1940, secondo lo scrivente ammiratore, questo appellativo diventa quantomeno condiviso. Condiviso con un uomo che borbotta, con il suo vocione e la “erre” claudicante, insiemi di parole legati dal filo del sublime: Francesco Guccini.

È sempre lì, sul palco, con l’aria sicura; nello stadio Marco Lorenzon di Rende, davanti a 6000 persone su prato e altre 1000 sugli spalti, si tiene il primo dei due concerti per festeggiare il suo compleanno: pochi giorni fa le primavere sul suo volto sono diventate 70, ma non ha nessuna intenzione di attaccare la chitarra al chiodo: “scriverò ancora libri e canzoni, penso, finché duro“.

Il pubblico sognante è molto eterogeneo: nei più giovani qualche bandiera tradisce una visione del cantautore fortemente ideologica, forse non del tutto consapevole. Tra i più grandi, invece, gli occhi sono colmi di ricordi, quelli di chi conosce a memoria ogni suo vagare e un po’ ci si perde dentro dolcemente. Il sommo parla molto col suo pubblico; com’è sua caratteristica, spiega sempre prima di cantare quelle che definisce “non canzoni, ma canzoncine, ormai son 50 anni!”.

L’acustica non è delle migliori ma nessuno se ne cura più di tanto. C’è un amore che nasce, poi l’amore maturo. “Ti Ricordi Quei Giorni” segna la fine di una storia, quel modo “così vero, ma anche un po’ vigliacco” di lasciare una persona attraverso una canzone. E l’Olocausto, la Resistenza, “La Verità” che è così labile, i miti dell’estate. “Non amo chi gira con la verità in tasca” e “non sopporto chi non è capace di sognare“, dice il poeta che, intanto, si trasforma in Francesco Chisciotte Guccini. Il pubblico rendese prende in prestito le sue parole e gli dice “…mi piacciono le fiabe, raccontane un’altra“. E lui, con fare tenero e deciso insieme, continua a raccontare, borbotta come una “Locomotiva” e chiude dopo più di due ore di vera lezione di sublime, “perché cantando ci si diverte, ma cantando ci si muore pure“.

Scroll To Top