Home > Recensioni > In The Woods…: A Return To The Isle Of Men
  • In The Woods…: A Return To The Isle Of Men

    In The Woods…

    Loudvision:
    Lettori:

Raschiatura del barile, elegante per un soffio

Rispolverato dalla Hammerheart dopo il successo di critica e pubblico (ovviamente nei limiti del genere) ottenuto con “HEart Of The Ages”, “A Return To The Isle Of Men” è una raccolta dei primi demo della band tirati a lucido con una nuova produzione, ma soprattutto salvati da quel limbo di irreperibilità nel quale erano caduti. I pezzi originali risalgono al periodo ’91/’93 e mostrano come la band Norvegese fosse già proiettata verso la propria originale reinterpretazione di quello che allora era il black metal. Come in quasi ogni altra operazione del genere, anche qui si tratta di un disco per soli affezionati, i pezzi finiti poi sul debut sono qui presentati in forma grezza ed approssimativa, è più netta la carica aggressiva e gli scream sono ancora più estremi e sgraziati. I vecchi-nuovi pezzi sono gradevoli ma non fanno gridare al miracolo, anche se il fan accanito troverà riff e idee poi riprese e perfezionate nei successivi lavori in studio. Completano il quadro due bonus track, delle quali una di poco successiva al demo originale ed una registrata appositamente per l’occasione. Il completista della band avrà di che dilettarsi, tutti gli altri potranno solamente intravedere una gemma grezza che deve ancora essere lucidata a lungo per mostrare la propria brillantezza.

Scroll To Top