Home > Recensioni > Io?Drama: Da Consumarsi Entro La Fine
  • Io?Drama: Da Consumarsi Entro La Fine

    Io?Drama

    Loudvision:
    Lettori:

Un disco da consumarsi oltre la fine

Gli Io?Drama sono una realtà musicale milanese che nasce nel 2004 con dischi autoprodotti o piccole etichette e ha all’attivo già due album, “Viscerali” (2004) e “Nient’Altro Che Madrigali” (2007) ed un discreto successo live sia come headliner che come spalla di gruppi più noti come Tre Allegri Ragazzi Morti, Baustelle e Marlene Kuntz.

Oggi gli Io?Drama rompono invece il silenzio ed escono con un nuovo album dopo tre anni di maturazione musicale dal nome “Da Consumarsi Entro La Fine” sotto l’etichetta ViaAudio records. L’album è ricco di sonorità indie-rock e influenze a 360° di tutta la musica italiana e internazionale che circonda questo mondo musicale introverso e a volte autodistruttivo, ricche le riflessioni acustiche sempre condite da testi impegnati e mai banali.

Questi ragazzi Drammatici non smentiscono il loro nome, proponendo tematiche che vanno dal pessimismo estremo e impotenza a rabbia e reazione contro un sistema universale che proprio non riescono a digerire.

È un climax di complessità artistica musicale e di sonorità introspettive che incessantemente tendono ad incupirsi, ma è qui che danno il meglio di loro, sfoggiando padronanza nell’arraggiamento e, come la mela in copertina, una maturazione che traspira al passare dei minuti e dei brani. È un album da non ascoltare una sola volta, ma da assaporare e gustarsi OLTRE la fine…

Pro

Contro

Scroll To Top