Home > Recensioni > Isterica: Pensieri Parole Opere Omissioni
  • Isterica: Pensieri Parole Opere Omissioni

    Autoprodotto / none

    Data di uscita: 28-10-2016

    Loudvision:
    Lettori:

In uscita il 28 Ottobre 2016 ed autoprodotto, arriva l’album d’esordio di IstericaPensieri Parole Opere Omissioni”: sono tre i componenti del gruppo, Vania Comignani, Gino Russo (già membro dei Fiftyniners) e Damiano Bosica (già Rockin’ Riot).

Un disco che sembra affermare punk’s not dead in Italy e che cerca di riafferrare una tradizione che ricorda i suoi anni d’oro con i CCCP, Skiantos, fino ai Punkreas e i Prozac+ (per citare i più popolari), mentre nel post 2000 le goliardie e insoddisfazioni della “gioventù arrabbiata” hanno avuto più espressione nel pop-punk stile americano, nel rap/hip hop e nello ska.
In Pensieri Parole Opere Omissioni molta carne di questa società è esposta direttamente al fuoco: le contraddizioni dell’Italia, la vita comoda degli studenti mantenuti ed eternamente fuoricorso, la violenza sulle donne, la mistificazione dell’informazione, la questione immigrazione, l’amicizia, ed anche un piccolo posto per l’amore.

Isterica è riuscita a salvaguardare l’originalità del progetto utilizzando la classica sfrontatezza della scrittura punk senza rimanere intrappolata nella matrice, nello stampo che rende simili tutte le band provenienti da un certo ambiente e che le attira nella trappola del clichè, quindi non troverete (per fortuna) inni alle trasgressioni e legalizzazioni, giovani incompresi VS società corrotta, nichilismo a tutti i costi. E’ senza dubbio prova di una certa preparazione e riflessione da parte del trio, grazie alle quali Isterica riesce a costruire un album tematicamente e musicalmente azzeccato; le meglio riuscite Barabba, La Soluzione, Claudio, Migranti, Rive Gauche.

Pro

Contro

Scroll To Top