Home > Report Live > Jazz’n (stay) Soul

Jazz’n (stay) Soul

Si è svolta nella splendida location al laghetto di Villa Ada durante la rassegna “I Concerti nel Parco” la tappa romana di “We love you -Jazz’n Soul”. Con una band formata dai musicisti Julian Oliver Mazzariello, Egidio Marchitelli, Marco Siniscalco edEmanuele Smimmo, la serata inizia con una intro che ricorda AmyWinehouse.

Con un “E daje Roma!”, Nina Zilli ci catapulta negli anni Sessanta sulle note di “It’s My Party”, una cover di Lesley Gore nota anche per essere stata interpretata da Amy Winehouse nel suo album di tributo a Quincy Jones. Abito lungo nero per lei, giacca scura su jeans e t-shirt bianca con teschi fluo per mister Fabrizio Bosso. Fra le prime canzoni dello spettacolo l’immancabile omaggio a Nina Simone con “My Baby Just Cares For Me” e “Sunny” di Marvin Gaye in cui Fabrizio Bosso fa un assolo da brivido. Impossibile non emozionarsi.

Gli spettatori si lasciano catturare dal repertorio che unisce l’eclettico Fabrizio Bosso alla voce superba di Nina Zilli. A metà del concerto accontentano i fans con “50mila” in una versione riarrangiata in cui la band si diverte a giocare con il ritornello della canzone. Nello stesso stile jazzato arrivano altri pezzi che hanno portato Nina Zilli alla ribalta frai quali “Per Sempre”, presentato al Festival di Sanremo nel 2012 in cui collaborò per la prima volta con Fabrizio Bosso. Con “L’Amore Verrà”, cover di “YouCan’tHurry Love” delle Supremes, finalmente il pubblico lascia i posti a sedere scatenandosi come in ogni suo concerto che si rispetti. Dopo un cambio d’abito in cui Nina Zilli switcha da colori scuri a chiari, strega il suo pubblico interpretando “I Put A Spell On You” di Nina Simone mentre Fabrizio si mimetizza in mezzo alla platea per una improvvisazione eccezionale facendosi largo tra le persone con la sua tromba. “Lui non ha neanche bisogno di respirare: Fabrizio Bosso!”, commenta alla fine dell’esibizione Nina Zilli.

La magia della serata ci accompagna al finale attraverso le cover di”Cry to Me”di Solomon Burke, la versione di Bosso di “Georgia On My Mind” resa popolare da Ray Charles, infine “Love Is A Losing Game” di Amy Winehouse e salutano il pubblico bissando “YouCan’tHurry Love”. E più di ogni altra volta, uno “Stay Soul” che ci sta tutto!

It’s My Party
Cupid
My Baby Just Cares For Me
Valerie
Sunny
Body& Soul
Will you still love me tomorrow
50mila
Per Sempre
Bacio d’A(d)dio
L’Amore Verrà
My Girl
Tell Mama
I Put ASpell On You
Shop Around
You Can’t Hurry Love

Strumentali
You know I’m no good
Love is a losing game

Scroll To Top