Home > Recensioni > Jennifer Gentle: Jennifer Gentle
  • Jennifer Gentle: Jennifer Gentle

    La Tempesta Dischi / none

    Data di uscita: 04-10-2019

    Loudvision:
    Lettori:
    Vota anche tu

Correlati

Sono passati nove anni dall’ultimo album dei Jennifer Gentle, la band italiana conosciuta soprattutto per essere stata uno dei pochi gruppi europei ad essere stati scritturati dalla record label statunitense SUB POP (per intenderci, stessa dei Nirvana, Soundgarden, Beach Boys, Smashing Pumpkin e molti altri appartenenti al movimento garage rock).

Il nuovo album è uscito il 4 ottobre, porta meramente il nome “Jennifer Gentle” ed è lungo ben 17 tracce. La band ritorna a fare musica negli studi italiani, questa volta con La Tempesta Dischi, etichetta indipendente con la quale il leader della band Marco Fasolo aveva già avuto a che fare durante la registrazione dell’album degli I Hate My Village, super band italiana per la cui produzione era stato impegnato assieme all’amico e collega Alberto Ferrari dei Verdena.

Jennifer Gentle non assomiglia a nulla di ciò che appartiene alla cultura musicale nostrana. Marco Fasolo potrebbe benissimo essere nato e cresciuto in America e aver assorbito come una spugna tutto ciò che poteva dal country, dal rock psichedelico e dall’R’n’B. Potrebbe persino possedere una macchina del tempo e la cosa non sorprenderebbe affatto dato che sembra fin troppo a suo agio con il sound così anni 50, così familiare e così lontano da ciò che siamo abituati a sentire. Fatto sta che c’è qualcosa in quest’album che suona davvero bene. Fila liscio come l’olio, completo nel suo essere così kitsch, così orecchiabile e al tempo stesso nel riuscire a dare la parvenza di essere già stato ascoltato. Sarà per quelle rimembranze che lo legano ai Queen, a Prince o a Captain Beefheart… Sarà che l’album omonimo non si discosta molto dal precedente The Midnight Room (2007), ma per certi versi si mostra più introverso, tocca corde personali e sorride in modo sornione a qualche particolarità sperimentatrice. Difatti, il primo singolo estratto Guilty ne è la prova. Jennifer Gentle è la casalinga italiana appassionata di cucina alle prese con la perfetta Red Velvet, mossa dalla consapevolezza che i suoi ospiti non saranno in grado di apprezzare appieno l’appetitoso risultato.

Pro

Contro

Scroll To Top